Home Cronaca di Torino Gtt al verde. E i Bus si potrebbero fermare alle 21

Gtt al verde. E i Bus si potrebbero fermare alle 21

15
SHARE
Torino si adegua all'Europa, tornelli sui bus?
Tempo di lettura: 1 minuto

E’ più di un’ipotesi e senz’altro non è una minaccia.

A Gtt mancano almeno 7 milioni (secondo il Comune), 14 secondo l’azienda.

Frutto di stanziamenti promessi e non arrivati, oppure tagliati, che potrebbero mettere in crisi, se non in ginocchio, il sistema dei trasporti.

Con conseguenze catastrofiche, se non per l’azienda in sè, per i trasporti serali e per chiunque prende il bus di notte: giovani, persone senza patente.

sciopero_gtt_torino_25_gennaio_2013_tram_4

La minaccia paventata è infatti di quelle serie, e molto. La lancia Walter Ceresa, il presidente di Gtt, che afferma come Gtt potrebbe trovarsi costretta a fermare i bus alle 21, oppure ancora peggio fermare tutto per un mese.

Secondo l’Azienda, il problema nasce dal fatto che Regione non pagherà 14 dei 180 milioni che avrebbe dovuto pagare quest’anno, e il grave nasce dal fatto che si tratta di un taglio su risorse stanziate.

Quindi un danno non rifinanziabile e non risolvibile se non tagliando servizi. Nel dettaglio verrà a mancare il 24% del finanziamento del 2014, invece del 15% che era atteso.

Futuro ampliamento parco mezzi Gtt

Una ulteriore conferma, che suona come una cattiva notizia, è la dichiarazione dell’assessore Lubatti a Repubblica.it, che pur diminuendo l’entità dell’ammanco non nega la situazione complicatissima: “Mancano 7 milioni della Regione per garantire il servizio di trasporto pubblico fino a fine anno”.

Correlato:  Il Piemonte torna a tremare

“Al momento  –  ha spiegato Lubatti –  l’unica soluzione possibile è la riduzione dei passaggi serali degli autobus”.

Redazione M24



Commenti

SHARE