Home Ambiente Sviluppo Sostenibile, la dichiarazione di Torino

Sviluppo Sostenibile, la dichiarazione di Torino

4
SHARE

Una dichiarazione, che sottolinea il ruolo e l’importanza delle reti territoriali nella nuova Agenda per lo sviluppo sostenibile che le Nazioni Unite presenteranno l’anno prossimo all’Assemblea generale con i nuovi obiettivi del Millennio (Sustainable Development Goals 2015-2030).

Questo l’esito delll’incontro tra rappresentanti di 13 Paesi di Africa, Asia, Europa e America latina, svoltosi a Torino qualche giorno fa.


L’incontro era focalizzato sul tema della “Localizzazione”, uno dei sei grandi temi discussi nell’arco di un anno da rappresentanti di oltre 80 Paesi.
La Dichiarazione di Torino sostiene che le istituzioni locali e regionali sono essenziali nella promozione di uno sviluppo inclusivo e sostenibile nei loro territori e che nel contempo sono partner ineludibili nella gestione della nuova Agenda di sviluppo.

Inoltre, viene evidenziato che i governi nazionali e le Nazioni Unite devono essere i primi sostenitori della declinazione
territoriale (localizzazione) della nuova Agenda e del suo ruolo nel negoziato intergovernativo che ne deve fissare
gli obiettivi.

La Dichiarazione di Torino si conclude nel fissare un meccanismo sostenibile di finanziamento per realizzare localmente la futura Agenda in un processo di responsabilità e trasparenza delle istituzioni locali.

Cosa significa questo? Includere i governi locali e i soggetti sociali/economici dei territori nelle decisioni sulla spesa pubblica nazionale, attraverso il decentramento finanziario o in altre forme che possano garantire il finanziamento dello sviluppo locale dell’Agenda di sviluppo.


E la dichiarazione farà strada, se è vero che la relazione finale della consultazione sulla Localizzazione sarà un contributo al Segretario Generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-moon, per il rapporto di sintesi finale che presenterà all’Assemblea Generale tra poche settimane e che servirà come base per i negoziati finali tra gli Stati. I futuri obiettivi di sviluppo sostenibili saranno poi approvati e presentati dall’Assemblea Generale dell’ONU a settembre del prossimo anno.

Redazione M24 (Fonte: TorinoClick)

 

 

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here