Home Innovazione TorinoMercati, e le bancarelle diventano Smart

TorinoMercati, e le bancarelle diventano Smart

28
SHARE

Cerchi un mercato rionale? Lo trovi on line! E’ nato il portale www.torinomercati.it, uno strumento ideato dal Comune per dare maggiore visibilità ai mercati.

Il tutto avverrà attraverso foto, video, ricette, immagini e mappe, per permettere di rintracciare in pochi secondi le bancarelle che si stanno cercando.


Uno strumento utile in verità anche agli ambulanti stessi, che possono farsi trovare attraverso mappe e cartine interattive.

Spiegano da Palazzo Civico: a Torino il commercio ambulante è estremamente diffuso e ad oggi la città conta 42 mercati all’aperto e 6 coperti. Le bancarelle cittadine rappresentano una realtà rilevante per i consumatori torinesi: inoltre sono un importante motore di attività commerciali, un luogo di incontro dove acquistare cibi locali e della
tradizione gastronomica.
“Questo strumento permette di conoscere anche alcune curiosità dei mercati torinesi. Infatti, se tutti sanno che Porta
Palazzo è il mercato all’aperto più grande d’Europa, pochi sono a conoscenza che quello di corso Racconigi è il più lungo”.

 

E poi ancora indicazioni specifiche e, in un certo qual modo, merceologiche: cerchi un tipo particolare di formaggio? Quel salame che non trovi da nessuna parte? Oppure devi fare l’orlo ai pantaloni?

Il sito ti dà una mano.


“Si possono anche leggere preziosi consigli sulla stagionalità di frutta e verdura, sui periodi migliori per gustare pesce e formaggio. Il nuovo sito spiega anche, attraverso la voce degli ambulanti e dei nutrizionisti, come cucinare i prodotti della piazza”

Entro fine mese saranno 100 i banchi censiti dal portale: “È la prima volta – ha spigato Domenico Mangone assessore al Commercio durante la presentazione – che l’Amministrazione comunale dedica un sito internet ai suoi mercati, una peculiarità da tutelare ed incentivare. È tuttavia necessario che la tradizione si fonda con la modernità dei tempi, che
i nostri diventino “mercati 2.0”, che si aprano alle mutate esigenze della clientela e che anche per i turisti si rivelino punti interessanti di approvvigionamento”.

 

Il sito web è stato sviluppato grazie al contributo della Camera di commercio di Torino, che sta affiancando l’assessorato nello sviluppo di progetti per il sostegno e la crescita del business dei mercati torinesi.
La navigazione è semplice e permette di esplorare 6 aree principali, tra loro interconnesse tramite mappe statiche (suddivisione mercati per circoscrizione) e dinamiche (da Google Maps).
Redazione M24

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here