Home Cronaca di Torino Alba, arriva la Fiera del Tartufo

Alba, arriva la Fiera del Tartufo

3
SHARE
Da venerdì scorso la città di Alba è in subbuglio.
E lo sarà fino alla metà del mese prossimo.
È infatti partita l’ottantaquattresima edizione della Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba, kermesse dedicata al tubero più odoroso (e costoso) delle Langhe, ma corredata da una serie pressoché infinita di eventi gastronomici e non solo. Fulcro sarà, come da tradizione, il Mercato Mondiale del Tartufo Bianco, nello storico Cortile della Maddalena.
Questa edizione propone un mercato particolarmente ricco: l’annata ricca di precipitazioni estive è stata favorevole alla crescita del tartufo, perciò sarà possibile acquistare esemplari di ottima qualità a un prezzo inferiore rispetto agli anni precedenti.
A cornice della mostra mercato, una serie di eventi in cui il gusto la fa da padrone. Tra i più interessanti, l’Alba Truffle Show, una serie di incontri con chef celebri che proprio dal tartufo partiranno per proporre ricette di loro invenzione. Tra i nomi internazionali, Ken Franck, del ristorante La Toque di Napa, in California, ma anche star della nostra televisione come Chef Rubio e Simone Rugiati, ma anche gli stellati Matteo Baronetto ed Enrico Crippa.
Non mancano neppure le iniziative legate all’Expo di prossima apertura, tra cui il Workshop Internazionale sul Patrimonio Culturale Alimentare. Il tartufo bianco é l’esempio perfetto di un alimento simbolo del suo territorio di origine. Quest’anno, con il riconoscimento delle Langhe (e quindi dell’Albese) come Patrimonio Mondiale dell’Umanità, anche la lista degli eventi dedicati alla scoperta del territorio sarà ancor più ricca del solito.
Un esempio è il LangheSightseeingTour, una visita guidata tra le colline e le vigne che incorniciano la città di Alba, ma ci sono anche le visite ad Alba panoramica e alla città sotterranea.
Tra gli eventi culturali in programma, quello legati all’albese Beppe Fenoglio e una mostra dedicata a Felice Casorati. Il tutto senza dimenticare il folklore: per questa domenica è in programma una rievocazione del borgo storico.
Giulia Ongaro

 

Correlato:  Cosa fare a Torino nel weekend (17-18 giugno 2017)?

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here