Home Urbanistica Torino Esposizioni: una biblioteca coi soldi delle Olimpiadi

Torino Esposizioni: una biblioteca coi soldi delle Olimpiadi

3
SHARE
Torino Esposizioni: una biblioteca coi soldi delle Olimpiadi
Torino Esposizioni: una biblioteca coi soldi delle Olimpiadi

Una pioggia inaspettata e cospicua di soldi alle località che hanno ospitato i principali avvenimenti sportivi delle Olimpiadi invernali del 2006.

A distanza di più di 8 anni dalla chiusura dell’evento sportivo, lo scorso fine settimana  al termine di una riunione fiume protratta fino alla tarda notte, la Fondazione XX Marzo che gestisce gli impianti e le strutture post olimpiche, ha deciso come distribuire il tesoretto rimanente dai Giochi olimpici,

33 milioni di euro è la cifra da impiegare per la progettazione e la realizzazione di una nuova biblioteca civica all’interno di Torino Esposizioni. Questo l’investimento più importante in città per la riconversione del capolavoro di Nervi in un nuovo polo della cultura cittadina.

Torino Esposizioni: una biblioteca coi soldi delle Olimpiadi

Ecco l’elenco delle principali altre strutture e località che beneficeranno del tesoretto rimanente dal 2006:

– 2, 27 milioni di euro per il PalaAlpitour ex Isozaki

– 1,44 milioni di euro per il PalaVela

– 550mila euro per riqualificare l’ex villaggio olimpico

– 160 mila euro per sistemare le arcate dell’ex Moi

– 2,7 milioni di euro per l’ impianto media Cesana Torinese

– 7 milioni di euro per il completamento delle cabine di Cesana

– 3 milioni a Claviere

– 1,41 milioni Bardonecchia impianti

 

La Redazione di Mole24

 

Commenti

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here