Home Cronaca di Torino Ma quanto si dorme a Torino?

Ma quanto si dorme a Torino?

5
SHARE
Tempo di lettura: 2 minuti

Si chiamano “Activity Tracker”. Tradotto: tracciatori di attività.

Sono piccoli strumenti, che sembrano orologi o braccialetti, che le persone indossano e con le quali monitorano le attività quotidiane.

Il risultato è interessante non solo dal punto di vista dei singoli, che possono controllare sè stessi in modo migliore ed efficiente, ma anche per la collettività.

Jawbone, uno dei trackers più famosi e più trendy, ha diffuso i dati relativi alla community dei suoi utenti. E i risultati sorprendono, anche sotto la Mole.

In particolare per quanto concerne uno studio specifico: quello sul sonno.

Ma partiamo dai macrodati: l’Australia, è il paese dei dormiglioni per eccellenza con Melbourne che vanta una media di 7:11 ore di sonno a notte, seguono Perth con 7:10 ore (parimerito con Manchester) e Glasgow con 7:09 ore (parimerito con Brisbane).

Dati contrari in l’Oriente, dove gli utilizzatori dei tracker Up di Tokyo pare dormano solo 5:57 ore a notte in media, poco più di dieci minuti per gli abitanti di Seoul e sole 6:30 ore registrati invece a Bankok.

E in Italia? Si dorme molto bene a Torino, anzi benissimo: la nostra città insieme a Firenze è la più sonnacchiosa della nazione, con 6:54 ore di riposo medio. Altra sorpresa, che chiude la porta ai luoghi comuni: a dormire meno sono i napoletani che dedicano al sonno 6:44 ore.

Correlato:  Grattacielo Intesa Sanpaolo, il 18 dicembre ultimo giorno per visitare la struttura

Se invece si analizza l’opposto, cioè l’attività, il primato di passi giornalieri spetta ai newyorkesi che fanno segnare una media giornaliera di ben 9422 passi, a seguire abbiamo poi Londra con 9297 e Stoccolma con 9295 passi.

Ultimi in questa particolare classifica gi abitanti di San Palo che fanno in media solo 6796 passi.

A.Bes.

 



Commenti

SHARE