Home Storia Colle dell’Eremo, 7 anni fa iniziava una nuova era della televisione

Colle dell’Eremo, 7 anni fa iniziava una nuova era della televisione

92
SHARE
Colle dell’Eremo, 5 anni fa avveniva lo “switch off” TV Torino
Colle dell’Eremo, 5 anni fa avveniva lo “switch off” TV Torino
Tempo di lettura: 1 minuto

Nel 2009 il Piemonte è passato dalla TV analogica a quella digitale come progressivamente ha fatto il resto d’Italia. Il 7 ottobre di quell’anno ci fu il cosiddetto switch off, l’interruzione delle trasmissioni in analogico, proprio a due passi dalla nostra città.

Il Colle dell’Eremo altro non è che una collina di Torino, distante pochi km dal centro e immersa in un omonimo polmone verde.

Tale collina è diventata famosa nella storia dell’Italia poiché lì fu costruito, nella prima metà del XX secolo, un trasmettitore statunitense che avrebbe dovuto avere la funzione di ripetitore per l’esercito americano lontano dalle orecchie indiscrete dei tedeschi.

Dopo la Seconda guerra mondiale, superato un breve periodo d’inattività, il trasmettitore fu riutilizzato dalla Rai che lo trasformò nel Centro Trasmittente di Torino Eremo.

Dal 1954 fino al 2009, il trasmettitore ha diffuso i contenuti Rai sulla frequenza 82,25 MHz (alias Canale C), passando dalle prove tecniche di trasmissione alla diffusione vera e propria dei contenuti dell’emittente.

Proprio il 7 ottobre del 2009 il centro ha cessato definitivamente di trasmettere, censendo il passaggio definitivo al digitale terrestre.

Tale passaggio, guardato con curiosità da alcuni e con rimpianto da altri, ha rappresentato una rivoluzione epocale nella storia del nostro paese, ma allo stesso tempo ha spazzato via un pezzo di cultura della televisione esistente fin dagli albori.

Correlato:  Peyrano, chiude lo storico negozio di corso Vittorio 76

Lo switch off dell’Eremo può considerarsi anche come lo spegnimento di un’epoca storica, in favore di un cambiamento che tutt’ora viviamo.

Francesca Palumbo



Commenti

SHARE