Home Enogastronomia A ogni vino il suo bicchiere

A ogni vino il suo bicchiere

32
SHARE

Per riuscire ad assaporare al meglio un vino, il bicchiere utilizzato ricopre una funzione di notevole importanza.

Infatti è bene sapere che il bicchiere, oltre ad essere l’oggetto che più può aiutarci ad impreziosire e decorare le nostre tavole, è soprattutto il mezzo attraverso il quale le qualità organolettiche di un vino trovano maggiore espressione e concretezza.

Quali sono allora i tipi di bicchiere?

 ogni vino il suo bicchiere

A questo punto possiamo passare in rassegna le principali tipologie di bicchiere per scoprire quali possono essere quelle più adatte ad ogni tipo di vino.

Per quanto riguarda i vini spumanti, ovviamente la flûte è il bicchiere per eccellenza. Quest’ultimo, infatti, permette di apprezzare la schiuma e il perlage e grazie alla sua apertura più stretta i sapori e le bollicine si concentrano verso il naso.

Per i vini più giovani, ed in particolare quelli di colore bianco o rosato , dai toni fruttati e floreali e che hanno un modesto impatto olfattivo, il calice più indicato è quello a tulipano. Si tratta di un calice dalla circonferenza non molto ampia, che ha il particolare pregio di non lasciare disperdere gli aromi, così tutti i sapori del vino che stiamo sorseggiando vengono trattenuti nel bicchiere per tutto il tempo della degustazione.

I vini rossi più strutturati e di maggiore complessità richiedono, invece, un calice di maggiore ampiezza per poter esaltarne al meglio il bouquet.

 ogni vino il suo bicchiere

E se dopo cena ci si vuole concedere un raffinato cognac, è importante non sbagliare il bicchiere! In questi casi il cosiddetto napoleon è quello più indicato. Con la sua forma tondeggiante che si adatta perfettamente a quella della mano, possiamo riscaldare il nostro cognac dondolandolo lentamente.

Clara Lanza

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here