Home Storia Dalla Scuola Radio Elettra alla Cepu: la storia dei corsi per corrispondenza...

Dalla Scuola Radio Elettra alla Cepu: la storia dei corsi per corrispondenza nasce a Torino

977
SHARE
Dalla Scuola Radio Elettra alla Cepu: la storia dei corsi per corrispondenza nasce a Torino
Dalla Scuola Radio Elettra alla Cepu: la storia dei corsi per corrispondenza nasce a Torino

Era il 1950, quando Vittorio Veglia ebbe l’idea di seguire un modello molto particolare di insegnamento marchiato USA, i corsi per corrispondenza.

All’incirca, il tutto nacque da un annuncio, battuto su di una rivista americana, che a grandi linee narrava: “iscrivetevi alla nostra Scuola di elettronica a domicilio. Potrete imparare un mestiere moderno che al vostro ritorno vi farà guadagnare bene”.

Dopo un po’ di tentennamenti e problemi burocratici, l’Ing. Veglia assieme al suo collega Thomas Carver danno il via all’attività; viene così fondata la Scuola Radio Elettra.

L’idea di Veglia era semplice, all’automobile sta il meccanico come al televisore sta l’elettronico. Anche se può sembrare un ragionamento banale, non lo è. Soprattutto tenuto in considerazione che dopo la seconda guerra mondiale si aveva tanto bisogno di tecnici che sapessero mettere mano a tutti quei dispositivi elettronici che stavano prendendo piede ovunque, sia in casa che sia in officina.

Alla pubblicazione del primo annuncio fac-simile quello americano, nel 1951, risposero circa mezzo migliaio di persone, la quale in gran parte del sud; sinonimo della voglia di crearsi un futuro seppur partendo da zero e con grossi sacrifici.

Dalla Scuola Radio Elettra alla Cepu: la storia dei corsi per corrispondenza nasce a Torino

Da quel momento in poi per la S.R.E. è un’escalation in positivo; nel 1952, dallo stabile posto a Poirino si spostano in via la Loggia a Torino; nel ’66 assorbono la Radio Scuola Italiana e fondano una sezione estera, la ERATElE, in Spagna; arrivati nel ’67 creano un rivista, Radiorama.

Altri grandi passi in avanti la S.R.E. li ha fatti nel 1985 quando assorbe Accademia, un’altra scuola per corrispondenza e nel 1988, quando acquista l’Istituto di tecnica Svizzera; da notare che in questo momento, Scuola Radio Elettra ha una mole di studenti che si aggira sui quasi 40mila l’anno: con una media del 90% di presenza maschile ed il resto femminile (con l’assorbimento di altre scuole si aggiunsero anche altri corsi destinati al gentil sesso).

Correlato:  C'era una volta Torino Capitale d'Italia

Dalla Scuola Radio Elettra alla Cepu: la storia dei corsi per corrispondenza nasce a Torino

Infine nel 1995 Scuola Radio Elettra viene acquistata da Francesco Polidori, fondatore e possessore del gruppo Cepu, che ingloba al suo interno anche Grandi Scuole, con sedi ad Atene, Madrid, Belgrado, Mumbai e Sofia.

Ad oggi Scuola Radio Elettra offre una scelta piuttosto ampia per quanto concerne il settore elettrico. Si annoverano corsi per impiantisti, informatici, elettronici e tecnici energetici. Con più di un milione di persone formate la S.R.E., offre un pacchetto scuola e servizi che al suo interno vede corsi E-Learning, insegnamenti personalizzati, assistenza diretta, materiali di prim’ordine e laboratori dove unire la pratica alla teoria; un po’ per mantenere in piedi il motto del sig. Veglia:

“La forza dei nostri corsi è sempre stata quella di costruire dal nulla apparecchi completi, funzionati e quindi misurare in immediato la capacità di apprendimento”

 

Damiano Grilli

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here