Home Urbanistica Last Minute Sotto Casa, l’amichevole last minute di quartiere

Last Minute Sotto Casa, l’amichevole last minute di quartiere

0
SHARE
Last Minute Sotto Casa, l’amichevole last minute di quartiere Torino
Last Minute Sotto Casa, l’amichevole last minute di quartiere Torino

Last Minute Sotto Casa (LMSC) è il nuovissimo sistema con cui, tramite internet, si possono ricevere e inviare offerte vantaggiose in tempo reale.

 Il sito di Last Minute Sotto Casa infatti, è aperto sia ai consumatori che cercano le offerte, sia ai negozianti che le vogliono condividere rapidamente.

Andiamo a vedere come funziona. Per prima cosa bisognerà collegarsi al sito www.lastminutesottocasa.it; compiuto questo primo semplice passo l’utente dovrà scegliere il tipo di registrazione adatta a lui, ossia quella da negoziante (se venditore) o quella da cliente (se consumatore).

Entrambe le utenze saranno invitate a segnalare sulla mappa la loro posizione, “condicio sine qua non” per essere rintracciate e rintracciabili.

Da qui le strade dei due utenti si divideranno: al profilo negoziante verrà richiesto una sola volta di inserire i propri dati, per poi digitare la propria offerta grazie all’apposito pulsante “inserisci offerta”. Quest’ultima operazione andrà ripetuta per ogni promozione si voglia inserire.

Last Minute Sotto Casa, l’amichevole last minute di quartiere Torino

Al profilo cliente verranno chiesti i dati personali e le aree di interesse negli acquisti, nonché la distanza entro la quale ci si aspetta di poterli raggiungere, in modo da comparare la domanda con l’offerta e farle incontrare al meglio.

Una volta iscritto il consumatore avrà a disposizione, sia a casa che sullo smartphone, tutte le offerte disponibili negli ambiti da lui indicati entro le distanze prescelte.

 La bontà del progetto si basa sostanzialmente sul tentativo di accontentare tutti. I negozianti guadagnerebbero, i clienti risparmierebbero, ma soprattutto si ridurrebbero gli sprechi di cibo e di altri prodotti deperibili che, in mancanza di un’offerta (per l’appunto last minute), finirebbero nella spazzatura.

L’idea è semplice ed efficace, il sito assolutamente essenziale. In un’epoca in cui quasi tutto si conosce indirettamente tramite il web e le applicazioni, un progetto del genere è davvero interessante e pertinente. Solo il tempo dirà se funzionerà al meglio oppure no, ma la partenza è da considerarsi buona, così come l’intento che la muove.

Questa nuova forma di live marketing è un prodotto tutto torinese e anche su Facebook ha già raggiunto più di 1.700 “mi piace”, dimostrando di essere apprezzato.

Possiamo solo augurarci che l’amore per il pianeta, unito con quello per i buoni affari, permettano a questo strumento/iniziativa di diffondersi nel modo giusto e di funzionare.

Francesca Palumbo

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here