Home Ambiente Piemonte: il magazzino nucleare d’Italia

Piemonte: il magazzino nucleare d’Italia

13
SHARE
Piemonte: il magazzino nucleare d'Italia
Piemonte: il magazzino nucleare d'Italia

Un dato che, da qualunque lato lo si prenda, fa accapponare la pelle. In Piemonte sono stoccati il 96% dei rifiuti radioattivi presenti in Italia.

Questo ha spinto il capogruppo di Sel in Regione, Marco Grimaldi, a scrivere una mozione, firmata a Torino da altri 16 colleghi, che chiede semplicemente di denuclearizzare il Piemonte.

Il dato nasconde un’emergenza imminente: fra tre anni l’Europa obbligherà l’Italia a riprendersi un bel pacco di materiali radiattivi, stoccati finora a Sellafield, La Hague e Savannah River.

Piemonte: il magazzino nucleare d'Italia

Contemporaneamente si sono anche bloccati alcuni viaggi all’estero dei nostri rifiuti, per esempio verso la Francia. Risultato?

Lo spiega a La Stampa lo stesso capogruppo: «E così le ultime 47 barre di combustibile nucleare esaurito aspettano nella piscina della E. Fermi e altre 13,2 tonnellate di combustibile irraggiato giacciono all’Avogadro. Se il combustibile non parte, lo smantellamento dei siti si ferma».

Come se non bastasse, il Piemonte ospita ancora sul proprio territorio ben tre siti e quattro impianti nucleari, fra cui Bosco Marengo e Saluggia, dove c’è anche il deposito Avogadro cui fa riferimento Grimaldi.

Piemonte: il magazzino nucleare d'Italia

I dati sono allarmanti: dal 1984, sul sito c’è quantità nazionale più rilevante di prodotti radioattivi di tutti i tipi, tra i quali i più pericolosi, i liquidi provenienti dal riprocessamento.

Insomma il Piemonte, letteralmente, poggia le fondamenta su un mare di rifiuti nucleari. E la prospettiva che arriva dai dati futuri rende la situazione anche più preoccupante.

Ecco perchè la soluzione risiede, secondo i firmatari, nella rapida individuazione del sito per il deposito nazionale delle scorie, che diventa un fondamentale strumento per evitare altri rischi, dal momento che, per esempio, la succitata Saluggia non è idonea a diventare il deposito così necessario.

Correlato:  Il logo della Paramount è il Monviso piemontese?

A.Bes.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here