Home Musica Il Ritmika nel sangue torinese

Il Ritmika nel sangue torinese

1
SHARE
Il Ritmika nel sangue torinese
Il Ritmika nel sangue torinese

 L’estate è quasi finita, se non decisamente finita per moltissimi, stakanovisti o meno: settembre è alle porte e Torino si ripopola, dopo il vuoto che sembrava avere ingoiato quasi per intero la cittadinanza.

 È dura riprendere il ritmo, ma come tutti gli anni la città della Mole e i suoi dintorni hanno in serbo la cura al mal d’inverno, cura che ha proprio a che fare con la musica: dal 6 Settembre si terrà infatti la diciottesima edizione del Ritmika Moncalieri, festival che si distribuisce normalmente su sei date, ma che quest’anno ne offre una in più, in occasione della sua maggiore età.

 Il tema portante di questa edizione sarà ‘il coraggio di crescere’, frase che rappresenta Ritmika più che mai, vista l’attenzione dedicata ai giovani. Il festival infatti non ha solo un cartellone di artisti già affermati, ma promuove band emergenti con un concorso a premi, che regala ai primi classificati la registrazione di un EP di tre brani e la possibilità di farsi conoscere a livello professionale.

 E mentre Ligabue tenta di riempire il PalaOlimpico a botte di 40 euro, le sette date di Ritmika sono completamente gratuite, sia in Piazza del Mercato (Ex Foro Boario), sia al 45° Nord Entertainment Center di Moncalieri. Oltre ai concerti che iniziano alle 22, il Ritmika offre anche attività di vario genere a partire dalle 16, come ‘performance musicali e di danza, dj-set, aperitivi musicali e letterari, e per i più piccoli giochi e animazione’.

Il Ritmika nel sangue torinese

 Ad aprire i concerti saranno i percussionisti francesi Les Tambours du Bronx, il 6 Settembre, seguiti dalla inaspettata diva del pop Arisa l’8, gli esplosivi Roy Paci Aretuska All Stars il 10 e Alex Britti il 12.

Queste quattro serate si terranno al 45° Nord, mentre nella Piazza del Mercato si esibiranno i Bud Spencer Blues Explosion il 18, i Perturbazione il 19 e in chiusura la rossa Noemi, il 20 Settembre.

 Insomma, un programma ricco e speciale, senza dimenticare obiettivi ancora più speciali: Ritmika raccoglierà donazioni per il progetto AIR DOWN, a favore delle persone con sindrome di Down, e per l’Associazione Never Give Up per bambini con disturbi alimentari attraverso l’Onlus di Luca Argentero ‘1caffè.org’.

 È vero, l’estate è finita, ma le colline torinesi ci accolgono con dolcezza e tanta ottima musica.

Arianna Battiston

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here