Home Cronaca di Torino Turismo, Torino non ha risentito della pioggia

Turismo, Torino non ha risentito della pioggia

1
SHARE
Turismo, Torino non ha risentito della pioggia

Roma, Milano, Napoli, Palermo, Torino. Sono le cinque città in cui, a ferragosto, si sono registrate le maggiori presenze. Circa 400 mila sotto la Mole.

Dato che, se da un lato certifica come metà dei torinesi abbia comunque lasciato la città, dall’altro testimonia forse un aumento di presenze turistiche.

Turismo, Torino non ha risentito della pioggia

Il dato, ovviamente, non è ancora quantificabile, perchè i conti si faranno a settembre, ma a fare un giro in centro, o alla Reggia di Venaria, o in altri luoghi turistici e architettonici della città, sembra che l’apporto del turismo, specie straniero, non sia mancato.

Frutto, per esempio, di iniziative utili al turista, come l’apertura dell’85% dei negozi del centro durante il periodo di Ferragosto, o l’ingresso a un euro nei musei al sabato.

Frutto anche, e lo diremo fino alla nausea, dei grandi eventi che, dalle Olimpiadi alle celebrazioni per il 150′ dell’Unità d’Italia, hanno ricollocato la Mole fra gli itinerari turistici italiani e stranieri.

Turismo, Torino non ha risentito della pioggia

Frutto, forse, della crisi, che spinge sempre più italiani a scegliere vacanze “mordi e fuggi” a discapito di lunghi soggiorni in mete lontane. E per il “Mordi e Fuggi”, per il Week end, Torino si conferma davvero una meta ideale.

In attesa del grande evento che interesserà Milano nel 2015, l’Expo, che evidentemente avrà ripercussioni positive anche dalle nostre parti. A patto che si eviti errori marchiani, come gli orari ridotti del Metrò, idea che ai turisti non è proprio piaciuta e che, giura il sindaco Fassino, nel 2015 non si ripeterà.

 

Redazione Mole24

Commenti

Correlato:  Skyline di Torino: i grattacieli pronti a rubare la scena alla Mole Antonelliana

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here