Home Cronaca di Torino Violato il grattacielo della Regione: paracadutisti si lanciano dalla cima

Violato il grattacielo della Regione: paracadutisti si lanciano dalla cima

11
SHARE
Torino Violato il grattacielo della Regione Piemonte: paracadutisti si lanciano dall'estremità
Non è difficile trovare su Youtube video di sport estremi.
Filmati che ripercorrono le gesta di atleti professionisti o semplici persone del tutto fuori di testa che mettono a repentaglio la propria vita per un brivido di adrenalina e per la ricerca di un po’ di popolarità virtuale.
Tra le compilation “estreme” più in voga sulla rete di sicuro vi sono le imprese dei “Jumper urbani”, ovvero patiti dell’aria che muniti di paracadute si buttano nel vuoto dalle più altre strutture delle città del mondo.
Un fenomeno che ha visto violati  tutti  maggiori edifici del pianeta. e che ha visto in Felix Baumgarten – l’uomo che poi si lancerà dalla spazio –  uno dei precursori di questa pericolosa  disciplina.

Negli anni così sono stati presi di mira i più imponenti e alti grattacieli del mondo: dal il Burj Khalifa di Dubai alto 829 metri, all’altissima torre Kuala Lampur in Maleesia, passando da ieri  dal nostrano grattacielo della Regione Piemonte di via Nizza.

Torino Violato il grattacielo della Regione Piemonte: paracadutisti si lanciano dall'estremità
La scorsa notte, infatti,  un gruppo di 4 atleti estremi è riuscito, nel giro di pochi minuti, a superare la vigilanza e a  salire all’estremità della struttura  in costruzione.
Da qui, indossati i propri paracaduti ad ala, senza paura, si sono buttati di sotto.
Un lancio di poche decine di secondi, perfettamente riuscito, nonostante i tanti rischi dovuti all’area di atterraggio , alle condizioni meteo in cui è avvenuto il volo e soprattutto all’oscurità legata all’orario.
I  testimoni delle vie limitrofe, già svegli di prima mattina, hanno subito avvisato le forze dell’ordine di quanto stesse avvenendo, ma la pattuglia degli uomini dell’Arma subito accorsa non è riuscita ad identificare gli autori del lancio che una volta atterrati,rinchiuso il paracadute, avevano fatto perdere le proprie tracce.
L’azione non è ancora stata rivendicata da nessun atleta o gruppo, ma c’è da scommettersi che entro un paio di giorni, se non meno, una volta finito il montaggio, le immagini dell’azione verranno pubblicate in qualche canale di Youtube e c’è da scommettersi diventerà subito virale ottenendo centinaia di migliaia di visualizzazioni.
La Redazione di Mole24

Commenti

Correlato:  Piano35: a Torino il ristorante più alto d'Italia

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here