Home Cronaca di Torino Torino capitale delle Alpi 2015

Torino capitale delle Alpi 2015

2
SHARE
Torino capitale delle Alpi 2015
Torino capitale delle Alpi 2015

E’ stata città delle Olimpiadi sulla Neve. Talmente tanto capitale della neve che i turisti americani, non conoscendola ancora, arrivavano a Caselle coi doposci, pensando che a Torino si sciasse.

Torino capitale delle Alpi 2015

Non stupisce quindi che la Mole possa diventare la “Capitale delle Alpi“, il 21 novembre prossimo.

Si terrà infatti proprio qui un incontro al vertice dedicato alla montagna, la XIII Conferenza delle Alpi, che vedrà riuniti i ministri dell’Ambiente e le delegazioni degli otto Paesi alpini firmatari della Convenzione delle Alpi, presso il Museo della Montagna.

Per la seconda volta dopo dodici anni, la Conferenza delle Alpi sarà presieduta dal ministro dell’Ambiente italiano che ospiterà i suoi colleghi di Austria, Francia, Germania, Lichtenstein, Principato di Monaco, Slovenia e Svizzera e il Commissario europeo all’Ambiente per discutere dello sviluppo sostenibile dell’arco Alpino e delle questioni sociali, economiche e ambientali ad esso collegate.

Torino capitale delle Alpi 2015

La Conferenza sarà preceduta da una riunione del Comitato Permanente, organo esecutivo della Convenzione, e da attività di divulgazione.

Obiettivo della Conferenza di novembre, rafforzare la riflessione sulle tematiche legate allo sviluppo del territorio delle Alpi e dei 14 milioni di persone che lo abitano, sottolineando l’impegno storico dell’Italia e della città di Torino verso questi territori.

La Conferenza chiuderà il biennio di Presidenza italiana della Convenzione delle Alpi, costituendo il momento ufficiale durante il quale i ministri, in rappresentanza delle parti contraenti, faranno il punto del lavoro svolto e degli obiettivi raggiunti, sulla base del Programma di Presidenza, presentato nel 2012 a Porschiavo in occasione della XII Conferenza alpina, definendo infine i mandati per il successivo biennio di Presidenza della Germania.

Il lavoro di questo biennio è stato orientato allo sviluppo socio-economico e sostenibile per l’ambiente, delle popolazioni che presidiano il territorio alpino e contribuiscono a garantire adeguata continuità dei servizi offerti dai suoi ecosistemi. Insieme ai ministri delle parti contraenti saranno presenti anche i ministri di Slovacchia e Repubblica Ceca in rappresentanza della Convenzione dei Carpazi e gli Enti con status di Osservatori in Convenzione delle Alpi. Giovani provenienti dai territori alpini saranno ospitati dalle delegazioni dei loro Paesi di riferimento.

Redazione Mole24 (fonte: Adn Kronos)

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here