Home Cronaca di Torino Una necropoli paleocristiana sotto la Nuvola di Torino

Una necropoli paleocristiana sotto la Nuvola di Torino

447
SHARE
Una necropoli paleocristiana sotto la Nuvola a Torino
Una necropoli paleocristiana sotto la Nuvola a Torino

Il nuovo centro direzionale Lavazza – un’area di 19 mila metri quadrati destinati alla riqualificazione – ospiterà un sito archeologico, rinvenuto durante i lavori di scavo:

Si tratta di una basilica paleocristiana del IV-V secolo, che sarà fruibile al pubblico. Lo prevede l’accordo firmato con Comune di Torino e direzione regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici.

Il progetto originario – chiamato “Nuvola” – dell’architetto Cino Zucchi è stato modificato per tutelare il sito e in soli tre mesi sono state ottenute tutte le autorizzazioni necessarie. Inaspettatamente, pubblico e privato sono giunti in tempi rapidi a una soluzione, nell’ottica della valorizzazione del sito, che interessa l’area compresa tra via Ancona e corso Palermo, in Borgo Aurora.

Lavazza, che vi ha investito oltre 100 milioni di euro – e adesso ha dovuto spostare l’area dei parcheggi interrati – vi trasferirà gli uffici con 500 dipendenti a settembre 2016.

Una necropoli paleocristiana sotto la Nuvola a Torino

L’area archeologica verrà coperta da una vetrata e sarà visibile dalle vie adiacenti.

Grazie all’accordo, i cittadini, passeggiando sul marciapiede, potranno vedere i resti dell’antica basilica e in futuro verranno organizzati dei turni di visita.

L’area del ritrovamento si trova all’esterno del lato settentrionale di una cinta muraria urbana di età romana.

In questa area lungo la Dora, sorgeva una necropoli, forse già utilizzata dall’inizio dell’età imperiale, da famiglie di notabili, che ha subito progressive modifiche nel corso dei secoli.

In particolare nell’area era stato edificato un mausoleo con una grande tomba del IV secolo e successivamente una basilica, che inglobava il mausoleo, con un unica abside circolare e una serie di importanti tombe all’interno e un oratorio paleocristiano.

r.mazzone@mole24.it

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here