Home Cronaca di Torino Cittadella Juve, nel 2015 si parte

Cittadella Juve, nel 2015 si parte

110
SHARE
Cittadella Juve, nel 2015 si parte
Cittadella Juve, nel 2015 si parte

Il progetto della Juve alla Continassa potrebbe essere meno lontano di quel che sembra.

La Giunta comunale ha dato l’ok al Piano esecutivo convenzionato: l’area da 176.000 metri quadrati, che sarà destinata a ospitare la nuova sede, il training center, un albergo da 155 camere, un concept store e l’International School of Europe per 600 studenti, potrebbe cominciare a vedere la luce a inizio del prossimo anno.

Ci vorranno almeno una ventina di mesi, quindi il trasloco avverrebbe a 2016 inoltrato.

Cittadella Juve, nel 2015 si parte
“Per la Juventus il progetto rappresenta un passo fondamentale che completa l’investimento effettuato per lo stadio e il museo. In tutto 340 milioni di euro.

Ci saranno anche importanti ricadute occupazionali con almeno 300 i nuovi posti di lavoro”, le parole a Repubblica di Aldo Mazzia, amministratore delegato Juve, che ha illustrato il progetto con il consigliere Stefano Lo Russo.

Cittadella Juve, nel 2015 si parte
Un progetto, quello bianconero, da circa 90 milioni di euro: la Juve sta negoziando con Beni Stabili la costituzione di un fondo immobiliare d’investimento che raccoglierà i mezzi per realizzare il progetto.

Al termine dei lavori, nella zona graviteranno circa 200 persone, senza multisala come inizialmente si era pensato  l’iniziativa è economicamente intelligente, poichè gli introiti (che c’è da giurare saranno parecchi) non influiranno sul Fair Play Finanziario, introdotto dall’Uefa per evitare che le società da calcio spendano più di quanto incassano.

Nella piazza centrale è prevista anche un’opera dedicata alla memoria delle vittime dell’Heysel, dal momento che proprio il prossimo anno ricorreranno i 30 anni di quella maledetta tragedia.

M.G.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here