Home Cronaca di Torino La conquista del mondo parte dall’Europa. E da Torino – Viaggio nella...

La conquista del mondo parte dall’Europa. E da Torino – Viaggio nella business school ESCP Europe

6
SHARE
La conquista del mondo parte dall'Europa. E da Torino - Viaggio nella business school ESCP Europe

Lo spirito europeistico degli Altiero Spinelli o degli Alcide De Gasperi è ormai lontano, con un cittadino del Vecchio Continente su due che nel 2014 si è completamente disinteressato delle elezioni europee.

Per fortuna ci sono i giovani, verrebbe da dire, e, in questo caso, i giovani studenti di economia. I futuri manager hanno infatti una marcia in più per tornare a respirare il profumo di un’Europa unita e, soprattutto, utile per il loro futuro.

Si tratta dell’ESCP, la più antica business school del mondo fondata nel 1819 e presente in cinque Paesi, tra cui l‘Italia.

La conquista del mondo parte dall'Europa. E da Torino - Viaggio nella business school ESCP Europe

Torino è una delle città in cui hanno sede i suoi campus e, insieme a Parigi, Londra, Berlino e Madrid, rappresenta la multiculturalità che l’ESPC vuole fornire ai manager del futuro.

Che questi master in economia abbiano un respiro internazionale è facile comprenderlo: 4.000 studenti di oltre 90 nazionalità, 130 tutor/ricercatori provenienti da 20 Paesi diversi e 100 partner universitari differenti in tutto il mondo.

Il campus torinese si trova al piano terra dell’edificio dei “Poveri Vecchi”, sede storica della facoltà di Economia, in corso Unione Sovietica 128 bis, è stato istituito nel 2004 (la più giovane tra le 5 sedi della scuola) e promuove corsi sia per gli studenti, sia per professionisti e manager che vogliono continuare la loro formazione.

La conquista del mondo parte dall'Europa. E da Torino - Viaggio nella business school ESCP Europe

L’ESCP Europe garantisce un’istruzione specifica nel campo del business quanto vasta a livello multiculturale e lo dimostra un video pubblicato di recente che mette in luce quanto le differenti tradizioni possano essere interessanti da conoscere e utili da sfruttare.

Nel cortometraggio si vede un ignaro studente attendere l’ascensore che riserva però grandi sorprese: un piano per ogni nazione in cui la scuola tiene le sue lezioni, un piano da vivere in maniera diversa ogni volta.

Correlato:  Due di cuori : sensibilizzare i giovani sulla donazione degli organi

Usi e costumi da imparare, ma soprattutto tanta gioia, anche e soprattutto in una Torino rappresentata come città d’arte. Enjoy it!

 

 

La Redazione di Mole24

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here