Home Cronaca di Torino Sindone 2015, la carica dei volontari: oltre mille in pochi giorni

Sindone 2015, la carica dei volontari: oltre mille in pochi giorni

11
SHARE
Sindone 2015, la carica dei volontari: oltre mille in pochi giorni
Sindone 2015, la carica dei volontari: oltre mille in pochi giorni

I volontari per l’Ostensione 2015 sono già mille, ma l’obiettivo è molto più ambizioso.

I torinesi che hanno aderito alla proposta di diventare «volontari della Sindone» per l’ostensione che si terrà dal 19 aprile al 24 giugno 2015 sopno moltissimi: si sono incontrati martedì scorso, 29 luglio, in Cattedrale insieme a  don Roberto Gottardo, presidente della Commissione diocesana per la Sindone e vice presidente del Comitato organizzatore dell’ostensione.

«È un bel risultato – spiega a La Stampa il vicesindaco Elide Tisi – anche se c’è ancora molto da fare per coinvolgere i giovani, protagonisti dell’ostensione con i malati e i disabili».

Sindone 2015, la carica dei volontari: oltre mille in pochi giorni

Secondo quanto riporta proprio la Stampa, solo il 10 % dei volontari ha meno di 45 anni, il 50 % è tra i 45 e i 65, il restante 40 % è tra i 65 e gli 80 anni (età massima).

Una maggioranza di adulti, quindi, e di maschi, e molti hanno già vissuto questa esperienza almeno una volta.

«Il numero di adesioni raggiunto è un ottimo risultato – commenta don Gottardo – considerato anche il fatto che finora l’invito è passato solo attraverso le parrocchie».

Sindone 2015, la carica dei volontari: oltre mille in pochi giorni

E il lavoro non è certo poco: i volontari accoglieranno i pellegrini a Torino e nel percorso di accompagnamento alla Sindone.

Il tutto, se si pensa che i numeri attesi sono elevatissimi, vista la coincidenza con l’Expo della vicina Milano, che si prevede porti a torino letteralmente vagonate di persone.

Non a caso si pone il problema dell’accoglienza, come spiega ancora Don Gottardo: «Dovremo trovare soluzioni nuove, rendere disponibili appartamenti, con uno sforzo di comunicazione che faccia conoscere tutte le possibilità esistenti».

 La Redazione di Mole24

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here