Home Spor-to Calcio: Ripartono le torinesi, con vista Europa

Calcio: Ripartono le torinesi, con vista Europa

1
SHARE
Ripartono le torinesi, con vista Europa
Ripartono le torinesi, con vista Europa
Tempo di lettura: 2 minuti

Per primo fu il Toro.

Il raduno dei granata si è svolto ormai due settimane fa, e gli uomini di Ventura sono già da giorni in montagna per la preparazione pre campionato.

Radunatisi all’Hotel Boston in Via Massena, a Torino, e svolti i primi allenamenti a porte aperte al Centro Sisport di Corso Unione Sovietica, i granata sono partiti il 6 luglio alla volta di Bormio (SO), in Valtellina, dove si fermeranno fino a domani. Poi ci si sposteranno a Riscone di Brunico (BZ), perchè il 31 luglio iniziano i sogni europei, dato che si svolgerà il primo match di Europa League (ritorno 7 giorni dopo).

Ripartono le torinesi, con vista Europa

Dopo i due match il Torino procederà a un breve ritiro a Mondovì (CN), con date indicative attorno al 9 agosto.

Un’estate intensa, quella degli uomini di Ventura, caratterizzata da piccoli bagni di folla (al grido di “chi non salta bianconero è”) e di news di calcio mercato: su tutte tormenta la questione Cerci, che sembra ancora lontana dal trovare una risoluzione (da ieri si parla anche di un’attenzione proveniente dalla Francia).

 

Ripartono le torinesi, con vista Europa
L’Hotel dove si è radunato il Toro

Ritiro cittadino, ma a porte chiuse, anche per la Signora. Una signora a metà, priva dei nazionali (alcuni dei quali, tipo VIdal, ci si chiede se torneranno a Torino o prenderanno dai luoghi della loro vacanza post mondiale un volo per altre mete), ha ricominciato la sua preparazione a Vinovo.

Correlato:  Le piscine di Torino piene nei primi giorni di apertura: più utenti rispetto all'anno scorso

E attenzione: il Training Center non è stato solo un luogo di ritrovo, ma sarà la vera e propria sede, insieme a un hotel in centro a Torino, del ritiro pre campionato.

Niente Chatillon, niente montagna niente bagni di folla al Summer Village (con immaginabile gioia dell’amministrazione locale, che avrà la possibilità di ospitare solo il ritiro dei giovani bianconeri).

Ripartono le torinesi, con vista Europa

Quest’anno, agli ordini ancora per un anno (l’ultimo?) di mister Conte i ragazzi si allenano a Vinovo in attesa di ripartite, di nuovo, oltreoceano: destinazione Asia e Oceania per la precisione.

Intanto, complici alcune convocazioni clamorosamente non arrivate (su tutte Llorente e Tevez, e i maligni direbbero che i risultati si sono visti), a Vinovo qualche big si è visto: l’Apache, appunto, e lo spagnolo, cui è spettato l’onore di dare il via ufficiale alle danze in conferenza stampa.

Un meeting nel quale come immaginabile sono partite in men che non si dica domande sui nuovi acquisti (Llorente ha perorato la causa di Morata, pur continuando a candidarsi come “el nueve” bianconero), oppure su cosa si prova a iniziare una stagione con un allenatore in scadenza.

L’impressione è che questa sarà la domanda tormentone della stagione.

Ripartono le torinesi, con vista Europa

Intanto, glissando abilmente sulla questione Conte, Fernando ha subito messo in chiaro le carte e gli obiettivi bianconeri. Vincere in Italia e fare una grande Champions League. Impossibile? “No, l’Atletico insegna che giocando da squadra si possono ottenere risultati enormi pur non spendendo tanto”.

Correlato:  Cus Torino: Sardegna fatale

Vedremo.

 

Redazione Mole24

 



Commenti

SHARE