Home Urbanistica Expo 2015: dismissioni Comunali per migliorare il look di Torino ?

Expo 2015: dismissioni Comunali per migliorare il look di Torino ?

2
SHARE
Expo 2015: dismissioni Comunali per migliorare il look di Torino ?

Dismettere parte del patrimonio comunale per provvedere alle spese in conto capitale in vista del prossimo Expo 2015.

La manifestazione che inizierà il prossimo marzo a Milano, infatti, è una vetrina troppo appetibile e troppo vicina per non provare a trarne benefici: di conseguenza a Torino non resta che fare cassa in qualche maniera e rifarsi il look per provare a conquistare le centinaia di migliaia di turisti che si prevede, o meglio, si spera transiteranno per la nostra città.

Sembra di fatti che la difficile decisione che a breve dovrebbe prendere da Palazzo Civico sia quella di  attuare un nuovo importante piano di dismissioni del proprio patrimonio, in modo tale dar riuscire a sostenere le esigenze di amministrazione straordinaria ed ordinaria per rimettere in sesto la città,

Expo 2015: dismissioni Comunali per migliorare il look di Torino ?

Le opere principali, all’ordine del giorno per i prossimi mesi, sono la riparazione di un elenco lunghissimo di strade e sedimi stradali, lo sfalcio dell’erba, insieme alla riqualificazioni di aiuole e giardini, senza dimenticare le opere di ristrutturazione delle tante facciate da anni abbandonate all’incuria.

Insomma, opere numerose e dispendiose che necessitano di un elevato quantitativo di denaro pubblico , recuperabile attraverso la cessione delle aziende partecipate del Comune non ancora cedute.

Il piano di dismissioni potrebbe riguardare in primis, l’Amiat

L’azienda da rifiuti in cui il Comune vanta ancora un 31 % di quote. Una volta, poi, superati gli ostacoli di legge sarà il turno delle Farmacie comunali e alla Sitaf, società che gestisce l’autostrada Torino-Bardonecchia. Nelle ipotesi al vaglio non è da escludere che il Comune decisa di diminuire anche la propria partecipazione di un altro 10% di Trm, lasciando quindi a Iren il 90% dell’inceneritore del Gerbido.

Correlato:  Mole Antonelliana, finalmente è ripartito l'ascensore

In tutto questo non bisogna poi dimenticare la privatizzazione di Gtt, ma qui bisogna aspettare notizie da parte della Regione dopo l’insediamento ala presidenza dell’ex sindaco Sergio Chiamparino.

 

Expo 2015: dismissioni Comunali per migliorare il look di Torino ?
Expo 2015: dismissioni Comunali per migliorare il look di Torino ?

Insomma, il 2015 sarà un anno cruciale per il turismo a Torino e per confermare la propria internazionalità dopo l’anno di svolta del 2006, quando grazie alle Olimpiadi la città si fece conoscere ed apprezzare al mondo è un obbligo per la città.

Il prossimo anno, infatti, oltre al vicino Expo di Milano la città sarà capitale europea dello sport senza dimenticare le celebrazioni sacre  per il bicentenario della nascita di San Giovanni Bosco e l’estensione della sacra Sindone..

La Redazione di Mole24

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here