Home Cronaca di Torino La dieta del piccione: il Comune di Torino vieta di dare da...

La dieta del piccione: il Comune di Torino vieta di dare da mangiare ai volatili in città

175
SHARE
La dieta del piccione: il Comune di Torino vieta di dare da mangiare ai volatili in città

Qualcuno li ama, in molti li detestano.

Parliamo dei piccioni, animale per eccellenza nelle grandi città, simbolo acquisito di piazza San Marco a Venezia o piazza Duomo a Milano e incubo per chi si trova a passare a tiro di “bombardamento”.

8853481809_f83b536d6a_b

A Torino dall’autunno scorso si è cercato di porre un freno alla loro proliferazione con un’ordinanza che vieta di dar loro da mangiare nel raggio di 250 metri da ospedali, scuole e aree gioco per bambini.

La logica alla base del divieto è quella di proteggere bambini e anziani, categorie più a rischio, da infezioni e malattie di cui i grigi volatili sono inconsapevolmente portatori.

DSC_0143

Ora l’amministrazione comunale sta pensando ad un ennesimo giro di vite, proponendo il divieto assoluto di distribuire pane secco o altro cibo ai piccioni se non in alcune (poche) aree specifiche dei grandi parchi.

La modifica del regolamento si sarebbe resa necessaria a seguito di alcuni controlli dell’Asl che avrebbero evidenziato il pericolo di una possibile diffusione di malattie infettive (soprattutto a livello gastroenterico) e ora la commissione Ambiente del Consiglio comunale sta valutando la fattibilità della cosa.

coppia piccioni

La Consulta animalista si è già dichiarata contraria all’iniziativa, ma anche alcuni consiglieri hanno esposto il proprio dissenso. Giuseppe Sbriglio ha parlato di “paura infondata”, mentre Silvio Viale ha criticato il metodo:

“Per multare chi dà da mangiare ai piccioni bastano gli attuali regolamenti comunali. Peraltro, dall’ultima ordinanza del sindaco le sanzioni sono state meno che sporadiche. Se si vuole affrontare seriamente il problema, senza cedere alle fobie immotivate, occorre definire una strategia per il contenimento del numero degli animali su una scala molto più ampia di quella cittadina”.

nest-53-2

Alcune associazioni ambientaliste, nel frattempo, si stanno già organizzando per dare da mangiare a colombi e piccioni nelle aree verdi consentite dal Comune, ma sarà un mangime speciale che sterilizzerà i volatili.

Correlato:  Gattini del "Filadelfia", una task force li salverà

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here