Home Arte Venaria Real Club: il primo club POP – ART. Special guest: la...

Venaria Real Club: il primo club POP – ART. Special guest: la Reggia.

4
SHARE
Venaria Real Club: il primo club POP – ART. Special guest: la Reggia.
Venaria Real Club: il primo club POP – ART. Special guest: la Reggia.

La Versailles piemontese – altro appellativo non viene in mente per descrivere questo palazzo – si veste da sera e dal 27 giugno e fino al 1 agosto, la Reggia rimarrà aperta ogni venerdì sera per delle serate a tema.

Grazie alla cornice d’eccezione, una location di rara bellezza che oltre a essere preservata va condivisa il più possibile.

Venaria Real Club: il primo club POP – ART. Special guest: la Reggia.

Saranno visitabili i famosi giardini, le mostre allestite all’interno e visite guidate organizzate dagli Amici della Reggia, gite notturne con il trenino e lo spettacolo della Fontana del Cervo. Non sono ovviamente una novità queste serate alla Reggia: concerti, eventi e feste sono all’ordine delle estati degli ultimi anni, ma ecco ci di fronte a una novità. Le serate saranno molto popolari, a un prezzo popolare che attireranno sicuramente moltissima gente nelle calde – speriamo – serate di luglio.

Questa iniziativa che, secondo le speranze di Alberto Vanelli – Presidente del Consorzio che gestisce la Reggia – potrebbe essere estesa nel tempo a seconda del successo, vuole significare un’apertura straordinaria e senza limiti (o quasi) di un posto di rara bellezza, che deve essere sempre più a disposizione di tutti.

Venaria Real Club: il primo club POP – ART. Special guest: la Reggia.

“E’ una struttura di rara bellezza che va condivisa, abbiamo il dovere di farlo” – queste le parole di Vannelli. Il dovere è la parola chiave: importante messaggio di apertura di luoghi che fino a qualche anno fa erano assolutamente inaccessibili e non perché in restauro o chiusi. Semplicemente perché la cultura non faceva parte delle giornate degli italiani e andare in un museo o in un palazzo erano cose da gita scolastica o da soli esperti.

La cultura POP è un evento recente. In un Paese in cui non ci sono abbastanza custodi per aprire il Colosseo una serata l’anno, in cui i fondi scarseggiano e gli stessi operatori culturali si dimenticano della bellezza di cui sono circondati e contemporaneamente in una nazione in cui i ‘politicanti’ si dimenticano spesso della popolarità della bellezza, ci pensano le persone a ricordarglielo.

Correlato:  Altro che auto, in mostra le Carrozze dei Re

Certo – con utili provocazioni – la vita di chi lavora nei musei o nei siti di interessa artistico e archeologico non è facile: week end lavorativi, turni lunghi e con paghe molto basse. Ma chi è immune da questo, nel 2014?

Ma ecco che dove manca lo Stato – i siti che dipendono direttamente dal Ministero in Piemonte si contano sulle dita di una mano e sono anche quelli rimasti meno accessibili – ci pensano le fondazioni, i consorzi e gli enti privati che si organizzano, conservano e valorizzano quello che c’è.

 

Tutti i venerdì, dal 27 giugno al 1° agosto, dalle ore 19 alle 24.

presso la Reggia di Venaria, Patio dei Giardini

Ingresso speciale a 5 euro Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata sul sito della Reggia.

 

Giulia Copersito

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here