Home Spor-to C’è molta Torino al Mundial. Ma non è record

C’è molta Torino al Mundial. Ma non è record

5
SHARE
C'è molta Torino al Mundial. Ma non è record
C'è molta Torino al Mundial. Ma non è record

CI siamo. Domani inizia anche il Mondiale dell’Italia. Con un match, a dire il vero, tutt’altro che semplice. C’è l’Inghilterra di Rooney, Lampard e Gerrard.

C'è molta Torino al Mundial. Ma non è record

E, complice anche un campo ai limiti della praticabilità e un clima ai limiti – spesso superati – dell’irrespirabile, quella che i media inglesi hanno già ribattezzato “Rumble in the Jungle” (Battaglia nella giungla, parafrasando un celebre incontro di Boxe in Africa fra Foreman e Alì), sarà tutt’altro che una passeggiata.

La formazione, nella testa del Ct Prandelli, sembra quasi fatta, eccezion fatta per alcuni dubbi, fra cui quello fra Balotelli (che parte favorito) e Immobile.

Ecco, Immobile. Portabandiera della spedizione torinese al Mondiale, anche se Ciruzzo nostro (nostro, è il caso di dirlo, dato che il cartellino era di Juve e Toro) è ormai un giocatore del Borussia.

Insieme a lui, da Torino sono partiti per Coverciano prima e Mangaratiba poi Pirlo, Bonucci, Chiellini, Buffon, Marchisio, Cerci, Barzagli e la sorpresa Darmian.

Andrea Pirlo da Brescia
Andrea Pirlo da Brescia

Un totale di nove, un numero che non si verificava da anni, ma che non è record. Curiosamente la cifra batte quella della spedizione 1982, quando tutti dicevano che l’ossatura fosse bianconera: fra Juve e Toro i convocati torinesi furono solo 7.

Fu però nel 1978, negli anni d’oro del Toro e della Juve che dominavano in Italia, che la Nazionale vestì a tinte bianconerogranata. Nove Juventini e sei granata, le coppie gol PuliciGraziani e BettegaRossi. E Zoff in porta, Sala, Zaccarelli, Tardelli e Causio a centrocampo, e via discorrendo. Quindici convocati. Una cifra record.

E c’è un altra piccola coccarda che Torino, nello specifico la Torino Granata, può vantare: Valentino Mazzola, che a causa degli infausti anni di guerra non potè mai coronare il sogno di giocare un Mondiale, è stato inserito dal Telegraph nella squadra ideale dei grandi campioni che ai Campionati del Mondo non ci andarono mai. Insieme a lui, nomi da poco come George Best, Alfredo Di Stefano, Bernd Schuster.

C'è molta Torino al Mundial. Ma non è record
C’è molta Torino al Mundial. Ma non è record

Ma ora basta con i ricordi: da domani si inizia, anche per noi.

Buon Mondiale a tutti

Andrea Besenzoni

 

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here