Home Cronaca di Torino “Un calcio al Razzismo”: Unesco e Juve per le nuove generazioni

“Un calcio al Razzismo”: Unesco e Juve per le nuove generazioni

1
SHARE
"Un calcio al Razzismo": Unesco e Juve per le nuove generazioni

Prosegue l’interessante liaison fra la Juventus e il centro Unesco Torino. Dopo la partita delle Leggende, svoltasi in una bella cornice di pubblico lo scorso 2 giugno, è stata lanciata l’edizione 2014 del bando “Un calcio al Razzismo”

Dopo il successo delle edizioni precedenti, questa nuova edizione del Bando prevede l’assegnazione di due borse di studio, finanziate dal Club calcistico,dell’importo di 5.000 euro ciascuna:

– ad un giovane tra i 18 e i 25 anni di nazionalità italiana o non, residente in Italia,

– ad una Associazione di volontariato-ONLUS operante nella Regione Piemonte.

"Un calcio al Razzismo": Unesco e Juve per le nuove generazioni

Cosa si dovrà fare per accedere al Bando: i partecipanti dovranno aver compiuto nel primo semestre del 2014 azioni significative a favore dell’integrazione e contro il razzismo ed allegare un progetto di impiego (entro il primo semestre del 2015) di una somma pari al premio percepito.

Tale progetto deve prevedere azioni concrete volte a favorire l’integrazione ed eliminare la discriminazione etnica.

"Un calcio al Razzismo": Unesco e Juve per le nuove generazioni

L’obiettivo del Bando è di promuovere tra le nuove generazioni i valori del rispetto della diversità, dell’inclusione sociale e del fair play “umano”, premiando azioni significative a favore dell’integrazione e contro il razzismo.

Le candidature devono essere inviate entro il 1° dicembre 2014 al Centro UNESCO di Torino.

Per ulteriori informazioni Centro UNESCO di Torino: tel. 011.6936425 email info@centrounesco.to.it

 

Per tutti i dettagli scarica il Bando.

 

Redazione Mole24

Commenti

Correlato:  Salone off, svelato il programma

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here