Home Cronaca di Torino Un aperitivo Noir insieme a un buon libro

Un aperitivo Noir insieme a un buon libro

3
SHARE
Un aperitivo Noir insieme a un buon libro
Un aperitivo Noir insieme a un buon libro
Tempo di lettura: 2 minuti

Torino torna ad essere la protagonista indiscussa dell’Aperibook di lunedì 9 giugno. Sarà Renzo Rossotti, in compagnia dell’editrice Katia Bernacci, a presentare “Torino Noir. Crimini e misfatti dell’800 sabaudo”, Accademia Vis Vitalis.

Lo scrittore giornalista che da anni ormai ci porta alla scoperta di Torino questa volta si è dedicato all’800 ponendo l’attenzione su crimini e misteri ormai dimenticati facendoci conoscere da vicino la ballerina che, mentre danzava nel Palazzo Trucchi di Levaldigi, venne accoltellata dal “pugnale del diavolo” oppure l’enigma degli incappucciati, che ci narra di una serie di omicidi avvenuti nel 1869, dei quali poi si scoperse il colpevole, e ancora gli assassini ed i misfatti dei “tipi” di Lombroso, che con i suoi studi di fisionomia criminale faceva allora grande scalpore in tutto il mondo e molte altre vicende curiose.

Un aperitivo Noir insieme a un buon libro

Non mancano anche gustosi capitoli da leggere tutto d’un fiato, come quello che racconta della “finta” morte di Cavour oppure della grande diffusione dell’Almanacco magico delle Predizioni di Enrichetta, per poi approdare allo spiritismo, immancabile nella città capitale della magia e dell’occulto.

Un aperitivo Noir insieme a un buon libro

Nato nel 1930, Rossotti esordì giovanissimo nella stampa studentesca e universitaria per approdare nel 1954 al mondo dei quotidiani e, quindi, nel 1959, ai settimanali in voga.

Nascite e matrimoni nelle famiglie reali d’Europa lo vedono inviato, soprattutto in Gran Bretagna. Intervista Chaplin, Walt Disney, Brigitte Bardot, decine di attori celebri, Duke Ellington, John Lennon, mentre esplode l’epopea dei Beatles; Salvador Dalì, scienziati che lasciarono il segno, come Albert B. Sabin, a cui Rossotti dedicò i proventi di una fiaba.

Correlato:  Pattinare sul ghiaccio a Torino, istruzioni per l'uso

Appartengono pure a quegli anni le storie di due celebri polizie, l’F.B.I. e Scotland Yard.

Per il suo lavoro di inviato, Rossotti ha seguito il Papa, Giovanni Paolo II, in alcuni viaggi nel mondo.

L’ultima regina d’Italia, Maria Josè, rilasciò a Rossotti la sua prima intervista quando apprese di poter ritornare in Italia.

A seguire, come sempre, l’Aperitivo Italiano con l’autore del Golden Palace Hotel al costo di €10,00.

A cura di Andrea Besenzoni



Commenti

SHARE