Home Arte Torino turistica e un altro primato in più di cui vantarsi: a...

Torino turistica e un altro primato in più di cui vantarsi: a noi piace.

47
SHARE
Torino turistica e un altro primato in più di cui vantarsi: a noi piace.
Torino turistica e un altro primato in più di cui vantarsi: a noi piace.

Ormai è tempo d’estate: si preparano le gite fuori porta, si cominciano a tirar fuori infradito e costumi da bagno per gite al mare o al lago, e per i più fortunati – sempre meno per la verità – è ora di prenotare le solite quanto italianissime ferie estive.

Fortunatamente per la sempre più debole economia piemontese, la stessa cosa l’hanno fatta e la stanno facendo i numerosi turisti che scelgono la città come destinazioni per brevi vacanze e weekend lunghi.

E cos’hanno trovato? Oltre 40 musei, decine di mostre si sono alternate in una delle primavere più ricche culturalmente degli ultimi anni a Torino.

Mostre più o meno riuscite – unica nota stonata in mesi di successi è stata la chiusura anticipata (e anche poco pubblicizzata) di Doppio Sogno, esposizione fallimentare e fin troppo concettuale,allestita a Palazzo Chiablese e prontamente sostituita dai Preraffaelliti – lunghe code davanti ai musei, lamentele per i possessori di Abbonamenti Musei e tessere turistiche per la mancanza di code preferenziali. Insomma, tutto quello che si trova in una qualunque città turistica.

Dalle fotografie di Eve Arnold a quelle di Tina Modotti, passando per Seymour, dai dipinti “in trasferta” da importanti collezioni di altre città – si veda il dipinto di Artemisia Gentileschi dagli Uffizi a Palazzo Madama e Caravaggio da una collezione privata toscana alla GAM – all’arte contemporanea della GAM e della Pinacoteca Agnelli, dai tesori giunti da paesi europei ai vestiti d’alta moda, dai palazzi e regge reali alle collezioni permanenti: tutto questo è ammirati da migliaia di persone, piemontesi e no.

Tutti stupiti, anche chi ha queste meraviglie sotto gli occhi tutti i giorni.

Correlato:  Un doppio sogno inaugura il nuovo spazio espositivo del Polo Reale
Torino turistica e un altro primato in più di cui vantarsi: a noi piace.
Torino turistica e un altro primato in più di cui vantarsi: a noi piace.

Che piaccia o meno, complici anche i numerosi ponti – Pasqua, festa della Liberazione e Primo Maggio e ultimo in ordine di tempo, la Festa del 2 giugno – Torino si è dimostrata una delle destinazioni preferite da turisti soprattutto italiani. E sicuramente molto apprezzata.

E se la primavera è stata ricca e variegata riguardo a proposte culturali, l’estate non si presenta certamente meno ricca: le mostre continuano, i musei non chiudono – e il fatto che la maggior parte di questi siano ormai in mano a fondazioni rende le aperture sempre garantite.

Ormai è un dato di fatto che la città ha reinventato la sua natura, un po’ meno, come già detto molte volte si è reinventata la natura turistica della popolazione. Ma non è questa l’occasione per ricordarlo. Ciò che conta ora è una sola cosa: crogiolarsi nel successo. Da dimenticare sono le polemiche, i problemi e la confusione.

Torino turistica e un altro primato in più di cui vantarsi: a noi piace.
Torino turistica e un altro primato in più di cui vantarsi: a noi piace.

E i torinesi che tanto amano i primati della propria città, da far scappare un sorriso ai non autoctoni che li guardano sorpresi, deve rimanere impressa solo una cosa: la prima capitale d’Italia, detentrice del maggior numero di caffè storici, la città in cui è stato inventato l’aperitivo, in cui si sono mangiati per la prima volta i tramezzini, la località italiana in cui si fa il cioccolato più buono e che ha il pregio di avere una delle vie pedonali più lunghe d’Europa e km di vie porticate – si direi che si nota che anche io sono una torinese DOC – è diventata una delle nuove destinazioni turistiche più gettonate nel panorama turistico italiano.

E inserita di diritto nel tour italiano di molti turisti stranieri, alcuni che arrivano anche da molto lontano.

Correlato:  Nozze Combinate: festa di fine estate nelle dimore sabaude

E basta questo per rendere i torinesi felici e contenti. Un primato in più di cui vantarsi.

Giulia Copersito

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here