Home Cronaca di Torino Now.New. Al Circolo dei Lettori la scienza e la ricerca sono per...

Now.New. Al Circolo dei Lettori la scienza e la ricerca sono per tutti

8
SHARE
Now.New. Al Circolo dei Lettori la scienza e la ricerca sono per tutti
Now.New. Al Circolo dei Lettori la scienza e la ricerca sono per tutti

Tre giorni alla scoperta della scienza. Parte oggi, nell’ambito della settimana di #hackUniTO, una rassegna organizzata da Circolo dei lettori, Università degli Studi di Torino, Torino Strategica in collaborazione con Agorà Scienza e 2i3T.

Now.New. Al Circolo dei lettori la scienza e la ricerca sono per tutti

Obiettivo dichiarato degli organizzatori è ridurre le distanze tra la ricerca universitaria ed i cittadini, avvicinandoli a temi magari ostici, ma che conosciuti meglio si rivelano di indubbio interesse.

Si chiama”Now.New”, l’iniziativa che attraverso la narrativa vuole raccontare al pubblico il mondo della ricerca, spesso percepito come distante e che invece ci riguarda nella quotidianità.

Spiegano gli organizzatori: “Protagoniste sono le storie, umane e professionali, che la ricerca custodisce. Storie che iniziano dalla curiosità del singolo e si concretizzano con una nuova e utile risorsa offerta alla società, passando per il momento della scelta, i dubbi, le fatiche, gli entusiasmi, le responsabilità della comunità di cui si fa parte”.

Questo il programma dell’iniziativa: si parte stasera alle 21 con la lezione Inaugurale di Luigi Naldini, direttore di Telethon per la terapia genica e professore ordinario di istologia e terapia genica presso la facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università “Vita-Salute” San Raffaele di Milano.

Luigi Naldini racconterà la sua storia, con tutti i dubbi, gli obiettivi e i risultati di un ricercatore di successo al servizio della società. Interviene Gabriele Beccaria, responsabile Tuttoscienze “La Stampa”, Saluti del Magnifico Rettore dell’Università di Torino Gianmaria Ajani.

Now.New. Al Circolo dei lettori la scienza e la ricerca sono per tutti

Domani, alle 18, tocca a Giovanna Tinetti, astrofisica, che insegna nello University College London ed è university research fellow della Royal Society. Si parlerà di astrofisica, scienza che guarda verso mondi lontani per vedere come sono fatti, scoprire cosa nascondono, perché sono così diversi dalla Terra.

Tinetti è un nome a dir poco importante nell’ambiente: ha scoperto un pianeta nuovo, blu cobalto, un gigante gassoso. Si chiama HD 189733b.

Di formazione torinese, passata dal Politecnico della California ai Laboratori della Nasa, fino a coordinare la prima missione spaziale dedicata alle osservazioni di atmosfere esoplanetarie, Giovanna Tinetti condivide la sua storia. Interviene Antonio Lo Campo, collaboratore “La Stampa”.

Si prosegue, sempre domani ma alle 21, con la lezione “L’origine dell’Universo” di Paolo Giubellino, dirigente di Ricerca presso la sede di Torino dell’istituto nazionale di fisica nucleare (IEFN), coordinatore internazionale dell’esperimento dell’acceleratore di particelle al Cern di Ginevra.

Ultimo giorno domenica 18 maggio: alle 11 si tiene la lezione Che meraviglia la tecnologia! di Luca Morena, dottore in Filosofia analitica presso l’Università di Bologna, fino al 2010 ricercatore come Postdoc presso il Laboratorio di Ontologia dell’Università di Torino, redattore della Rivista di Estetica, ora è co-CEO di iCoolhunt.

Tutte le lezioni si tengono al Circolo dei Lettori di via Bogino 9.

Now.New. Al Circolo dei lettori la scienza e la ricerca sono per tutti

Non ci saranno solo lezioni: venti ricercatori presenteranno a un pubblico non specialista e in chiave narrativa le loro ricerche, in una vera e propria maratona in programma da venerdì a domenica tra il Campus Luigi Einaudi (via Lungo Dora Siena 100), il Circolo dei lettori (via Bogino 9) e il Dipartimento di Biotecnologie Molecolari e Scienze per la salute (via Nizza 52).

Il programma completo degli incontri è scaricabile qui

La Redazione di Mole 24

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here