Home Teatro Romeo e Giulietta, la storia senza tempo che ha cambiato il mondo

Romeo e Giulietta, la storia senza tempo che ha cambiato il mondo

11
SHARE
Torino Romeo e Giulietta, la storia senza tempo che ha cambiato il mondo
Torino Romeo e Giulietta, la storia senza tempo che ha cambiato il mondo

E’ arrivato anche a Torino Romeo e Giulietta – Ama e cambia il mondo, il musical prodotto da David Zard tratto dal capolavoro di William Shakespeare, con musica e testi del compositore francese Gérard Presgurvic.

Lo spettacolo, con la regia di Giuliano Peparini e i testi della versione italiana a cura di Vincenzo Incenzo, si dimostra sicuramente più coinvolgente del precedente lavoro sullo stesso tema firmato da Cocciante-Panella.

Le scenografie sono ancora più imponenti e funzionali rispetto a Notre Dame de Paris; coreografie – colorate e particolari – firmate da Veronica Peparini.

L’impatto emotivo della componente femminile (adulta) del cast (Barbara Cola, Roberta Faccani, Silvia Querci) lascia sbalorditi.

Vittorio Matteucci, nel ruolo del Conte Capuleti, ha un ruolo di minor spessore rispetto ad altri interpretati in precedenti produzioni Zard, ma la sua presenza anche questa volta, non lascia il pubblico indifferente.

Torino Romeo e Giulietta, la storia senza tempo che ha cambiato il mondo

 

Del resto del cast si fanno notare Luca Giacomelli (Mercuzio), Leonardo Di Minno (Principe di Verona), Gianluca Merolli (il tormentato Tebaldo) e Giò Tortorelli (un vigoroso Frate Lorenzo). I protagonisti (Giulia Luzi e Davide Merlini) dopo mesi di rodaggio risultano sempre più affiatati ed intensi.

Particolarmente suggestiva la scena finale, il corteo funebre che accompagna i due sfortunati amanti, i cui corpi (quasi imbalsamati) sono riuniti nell’ultimo, tragico abbraccio, mentre i due interpreti intonano il loro ultimo canto a Verona e alle proprie famiglie.

Una festa il finale con tutto il pubblico del Palaolimpico in piedi ad applaudire e a cantare con il cast “I re del mondo”.

In scena a Torino fino all’11 maggio.

Prossime tappe Firenze e la chiusura con il ritorno all’Arena di Verona.

r.mazzone@mole24.it

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here