Home Spor-to Parte il Giro che sfiora Torino

Parte il Giro che sfiora Torino

0
SHARE

Parte fra pochissime ore, anzi fra pochissimi minuti, l’edizione 2014 del Giro d’Italia. Un inizio all’estero, per la precisione a Belfast, che ha fatto storcere il naso a non poche persone

“Ma come, il Giro che promuove la nostra terra parte dall’Irlanda?” Si, e il motivo è lo stesso per il quale i cosiddetti sconfinamenti da anni sono una caratteristica di corse ben più grandi – vedi il Tour de France: promuovere il brand.

Al di là di queste considerazioni, la cosa più importante è che il Giro che scatta oggi passerà come sempre anche nella nostra regione: per la precisione il 22, 23 e 24 maggio, al termine della seconda settimana e prima che inizino i giorni dolomitici, quelli che, c’è da scommetterci, potranno decidere la corsa rosa.

La prima delle tre tappe piemontesi è la cosiddetta “Cronometro dei Vini”, da Barbaresco a Barolo: 41 chilometri splendidi nelle nostre colline, per assaporare la bellezza della natura piemontese e dei vigneti che danno vita a due fra i vini più nobili del mondo.

Passa proprio vicino a Torino la tappa successiva, che parte da Fossano, sfiora la città e anzichè entrarvi le passa intorno nella collina a est, da Chieri ad Andezeno, per poi andare a concludersi nel verde del Canavese.

E proprio dal Canavese si parte il giorno dopo,per la precisione dal Castello di Agliè, con destinazione Oropa. Una tappa a suo modo storica, che il Giro 2014 dedica a Marco Pantani, autore su quella salita di un numero sensazionale nel 1999.

Insomma, tanto Piemonte anche quest’anno, e il bello è che in tre tappe saranno accontentati tutti gli appassionati delle due ruote: chi ama gli arrivi in volata, le sfide contro il tempo o le salite mitiche. Per non parlare dei paesaggi che verranno mostrati al mondo.

Correlato:  Juve tra Bologna e Bayern

Non resta che aspettare che arrivi la Carovana.

A.Bes.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here