Home Spor-to Juventus: vittoria con l’Atalanta per festeggiare lo scudetto

Juventus: vittoria con l’Atalanta per festeggiare lo scudetto

6
SHARE
Juventus: vittoria con l'Atalanta per festeggiare lo scudetto
Juventus: vittoria con l'Atalanta per festeggiare lo scudetto
Tempo di lettura: 2 minuti

La partita contro l’Atalanta vale solo per le statistiche e per il record dei 100 punti.

Il terzo scudetto consecutivo è già in tasca, i giocatori hanno brindato la sera prima della partita, mentre la festa ufficiale in centro città è in programma il 18, dopo Juve – Cagliari.

Rimane più di un dubbio sul futuro di Conte, la società dovrà fare chiarezza al più presto.

Juventus: vittoria con l'Atalanta per festeggiare lo scudetto
Juventus: vittoria con l’Atalanta per festeggiare lo scudetto

 

Storari 6: Si gode la passerella senza sudare, attento e reattivo nel finale su Baselli.

Barzagli 6: Partita di sostanza, pochissime sbavature, anche perchè l’Atalanta crea zero pericoli.

Ogbonna 6: Sostituisce Bonucci al centro della difesa, ogni tanto va in affanno ma Denis è troppo isolato per creare problemi. Deve crescere in personalità.

Chiellini 6,5: Attento e deciso, dalla sua parte non si passa, è libero di avanzare

Lichtsteiner 6: A destra fa i chilometri, quando arretra se la vede con Bonaventura e lo tiene a bada. Pochi guizzi offensivi. (dal 40º st Pepe s.v: Bentornato)

Padoin 6,5: Segna il gol dell’ex, il miglior premio dopo una stagione con tante panchine e poche soddisfazioni.

Juventus: vittoria con l'Atalanta per festeggiare lo scudetto
Juventus: vittoria con l’Atalanta per festeggiare lo scudetto

Marchisio 7: Ottimo vice Pirlo, smista il gioco con lucidità ed è prezioso in fase difensiva. Cala nel finale ma è una sicurezza.

Pogba 6,5: Fa entrambe le fasi al meglio, indispensabile e bello da vedere. Confeziona l’assist (corretto da Quagliarella) per Padoin.

Correlato:  Torino capitale (dello sport), con tanto di bandiera

Peluso 5: Sbaglia cross, appoggi, stop elementari e colpi di testa. Praticamente tutto, non all’altezza della maglia che indossa.

Osvaldo 5: Più che Johnny Depp, sembra la controfigura dell’Osvaldo di Roma. Tanti dribbling e passaggi sbagliati, calcia due volte alto da posizione favorevole e si fa deviare in corner da Consigli un buon colpo di testa. Fischiato. (dal 20º stTevez 6,5: Entra subito in partita e nel finale va vicinissimo al gol)

Giovinco 6: Mobilissimo, ma non trova il feeling con Osvaldo e deve abbandonare il campo per un problema muscolare alla coscia. (dal 1º st Quagliarella 6: Ci mette l’anima e sfiora il gol con una fucilata parata da Consigli)

 

 

Al,Ma,



Commenti

SHARE