Home Cronaca di Torino Anche Torino è “Happy”

Anche Torino è “Happy”

2
SHARE
Anche Torino è
Anche Torino è "Happy"
Tempo di lettura: 2 minuti

Ha colpito tutti, è diventata una mania. Virale. Parliamo di “Happy” di Pharrel Williams, i cui video sono stati interpretati in ogni modo e, dopo i lavori autoprodotti di studenti, categorie giovanili, e chi più ne ha più ne metta, arriva anche il video “ufficiale” torinese.

Turismo Torino e Provincia non ha perso l’occasione di promuovere Torino realizzando un video nuovo, divertente e fuori dai classici format istituzionali sulle note ritmate, e conosciute oramai in tutto il mondo, del singolo Happy estratto dal nuovo album di Pharell Williams. 

E anche questa volta Turismo Torino e Provincia ci ha messo la “faccia” e il cuore reclutando lo staff che con passione lavora nell’ATL ma anche tutti coloro che vivono e lavorano a Torino.

Dai barman alle brigate di cucina sino ai receptionist degli hotel ma anche coinvolgendo chiunque abbia piacere di fare un omaggio alla propria città improvvisando un balletto sulle note, dagli studenti ai giovani ballerini hip hop sino ai podisti che corrono nei parchi e ai canottieri che remano sul grande fiume.

Turisti, compresi!

Spiegano gli organizzatori: “Perché Torino è happy! Perché Torino è fatta di persone!

Di persone vere e accoglienti che, a tutti gli effetti, sono i migliori ambasciatori della città.

Di persone che abitano la città e lavorano a stretto contatto con chi giunge in visita a Torino e che, con un sorriso e un’attenzione in più, possono fare la differenza e lasciare un buon ricordo!

E noi di Turismo Torino e Provincia ne siamo pianamente consapevoli perché l’accoglienza è l’essenza stessa dell’esperienza turistica”.

Per circa 3 minuti, i luoghi più rappresentativi ma anche quelli meno conosciuti della città passeranno come dei fotogrammi sotto le coreografie improvvisate sulle note della canzone: da piazza San Carlo lungo via Roma sino in piazza Castello; dal mercato di Porta Palazzo sino all’arco olimpico del Lingotto, senza dimenticare il Teatro Regio e la Mole Antonelliana con il Museo Nazionale del Cinema, la nuova stazione di Torino Porta Susa e il Campus Universitario Einaudi.

Nel video promozionale non mancano i luoghi dello shopping, della gastronomia e dell’aperitivo e la mascotte della città, il Toret, con un gran finale sulle scalinate della Chiesa della Gran Madre.

Si ringrazia per la professionalità ed entusiasmo il regista Alessandro Bernard e Emanuele Segre.

La Redazione di Mole24



Commenti

Correlato:  La pedonalizzazione di via San Donato divide residenti e commercianti del quartiere
SHARE