Home Ambiente 300 km di alberi: Torino è sempre più verde!

300 km di alberi: Torino è sempre più verde!

145
SHARE

Immaginate di mettere in fila più di 300 km di alberi, più o meno la distanza che separa Torino da città come Modena o Lione.

Se quegli stessi 300 km di alberi li distribuite lungo i viali, i controviali i parchi ed i giardini della vostra città avrete la dimostrazione del perché Torino sia stata nominata nel 2008 Città Europea dell’albero e nel 2014 sia stata fra le candidate al premio European Green Capital, assegnato poi a Copenhagen.

E’ davvero difficile, tanto per il turista quanto per gli abitanti del capoluogo torinese, restare indifferenti all’imponente distesa di alberi che popola i parchi ed i giardini sparsi sul tessuto urbano: il Valentino, la Pellerina, la Tesoriera, il “Fante”, la Rimembranza, il Ruffini, i Giardini Reali, solo per citarne alcuni.

300 km di alberi: Torino è sempre più verde!
300 km di alberi: Torino è sempre più verde!

Proprio la Tesoriera ospita il platano più famoso e più longevo della città, che i Torinesi hanno ribattezzato “il nonno”: si ritiene che risalga ai primi del ‘700 ed ha un’imponente circonferenza di 660cm.

Lo racconta Tiziano Fratus nel suo libro da titolo ”Vecchi e grandi alberi di Torino”, una guida insolita alla ricerca dei maggiori e più annosi alberi della città, pubblicata nel 2013 da Fusta.

E poi c’è il caratteristico intreccio di corsi e di vie, da Corso Vittorio Emanuele a Corso Unione Sovietica, da Corso Regina a Corso Francia, che con i suoi 13 chilometri di lunghezza è il corso rettilineo più lungo d’Europa. Una vera e propria distesa di verde a perdita d’occhio.

Torino è una delle poche città in Italia che dal 2006 ha un Regolamento comunale del verde pubblico e privato che disciplina gli interventi sul verde per garantirne la protezione e la gestione razionale.

Correlato:  Big Jump: un tuffo nel Po per chiederne la tutela

In città ci sono ben 70 specie diverse di albero: platano e tiglio la fanno da padroni, rispettivamente con 15.000 e 10.000 esemplari; più staccati l’acero ed il bagolaro, che si attestano sulle 5.000 unità, tallonati dai quattromila ippocastani, che in autunno fanno la gioia dei netturbini. In tutto si contano più di 160mila alberi.

Secondo l’Istat Torino è al settimo posto in Italia nella classifica delle percentuali di verde pubblico disponibile pro capite mentre è al primo posto in quella che premia la maggior quota di verde pubblico in rapporto alla superficie comunale.

300 km di alberi: Torino è sempre più verde!
300 km di alberi: Torino è sempre più verde!

 

Tra il 2008 ed il 2013 sono stati piantati 405 alberi grazie all’iniziativa del Comune di Torino “Regala un albero” che permette di donare e dedicare un albero ad una persona cara: la donazione necessaria è di 200 euro e comprende la fornitura della specie scelta, la messa a dimora dove indicato fra i luoghi possibili, la manutenzione e la sostituzione in caso di morìa.

Una maniera davvero speciale per dare un contributo concreto al mantenimento ed all’incremento del rigoglioso patrimonio naturale della città.

Brutte notizie invece per quanto riguarda Corso Marconi: il progetto di realizzazione di un parcheggio di dubbia utilità potrebbe portare all’abbattimento di metà delle piante presenti lungo il corso, dove nel Seicento esisteva già un bellissimo viale alberato.

Edoardo Ghiglieno

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here