Home Cronaca di Torino Ricerca Hrs: i turisti bocciano Torino. Poca sicurezza.

Ricerca Hrs: i turisti bocciano Torino. Poca sicurezza.

66
SHARE
Ricerca Hrs: i turisti bocciano Torino. Poca sicurezza
Ricerca Hrs: i turisti bocciano Torino. Poca sicurezza

Sonora bocciatura per la nostra città: a Torino i turisti stranieri non si sentono sicuri.

Non lascia dubbi d’interpretazione la classifica stilata dalla società HRS – global solutions provider leader – che dopo un accurato sondaggio, svolto a campione tra migliaia di turisti in vacanza in Italia, mette le grandi città della Penisola con le spalle al muro in merito alla sicurezza.

Napoli, Bologna, Roma, Milano e poi Torino: sono queste le città che il 30% dei turisti intervistati ha detto di avere maggiori remore nel visitare, sia  per paura di essere rapinati, sia per la scarsa presenza delle forze dell’ordine in prossimità dei luoghi d’interesse, di cui un 20% aggiunto problemi di viabilità e scarsa attenzione ai pedoni e alle biciclette ed un 15 % ha posto l’attenzione sullo stato di degrado dei  luoghi turistici e la percezione di caos che vi è attorno ad essi.

Altro disagio, riscontrato dal 10% dei turisti riguarda  la difficoltà  nel riuscire a comunicare con le istituzioni e le figure di pubblica sicurezza che  hanno i turisti che son stati vittima di qualche misfatto o che semplicemente richieda  informazioni-  Insomma,anche da questa indagine è emerso che i torinesi continuano a non  parlare inglese

 

CLASSIFICA HRC

 

Ricerca Hrs: i turisti bocciano Torino. Poca sicurezza

 Il 7% del campione degli intervistari da Hrc lamenta, soprattutto nei  centri urbani delle grandi metropoli uno basso grado di  decoro urbano con un elevato livello di sporcizia, mentre il 6% dei turisti, poi, sottolinea  una grossa differenza tra la gestione dei centri cittadini  rispetto a quelle delle  periferie, troppo speso abbandonate a se stesse da parte delle amministrazioni cittadine.

il 10% degli intervistati ha quindi dichiarato di non considerare plausibile un proprio ritorno nel nostro Paese.

 

La Redazione di Mole 24

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here