Home Spor-to Juve, vedi Napoli e poi perdi

Juve, vedi Napoli e poi perdi

3
SHARE
Juve, vedi Napoli e poi perdi
Juve, vedi Napoli e poi perdi

Era previsto. Prevedibile. Ci sta.

Vallo a spiegare ai tifosi.

La Juve dei record, che macina punti a non finire e che veleggia, apparentemente indisturbata, verso la fatidica soglia di quota 100 punti si ferma a Napoli, battuta da una squadra, quella partenopea, che di certo in campo ha messo tutto quello che aveva. E che ha vinto meritatamente. Anzi, se non ci fosse stato un Gigi Buffon in forma Mundial forse il passivo avrebbe raggiunto una proporzione di quelle da ricordare nei tempi futuri.

Juve, Undici e mezzo
Juve, Undici e mezzo

Diciamolo: per la Juve ci sta: ci sta talmente tanto che quasi avrebbe avuto poco senso scommettere sull'”1″ al San Paolo. Una partita che ha visto i bianconeri partire al risparmio, svegliarsi solo nel secondo tempo e subire a fine partita un 2-0 su contropiede. Il Napoli dal canto suo ha profuso uno sforzo enorme all’inizio, ha segnato un gol annullato (in fuorigioco) e poi segnato uno convalidato (in fuorigioco) ma sempre portato pericoli alla porta bianconera.

Privi di Tevez, con la testa a contare il vantaggio sulla Roma e forse – si spera – anche a Lione, gli uomini di Conte hanno dovuto abbassare il capo e perdere. Senza, peraltro, dire addio nè ai 100 punti, nè tantomeno ai sogni scudetto, che ora vedono un calendario più morbido, che potrebbe permettere lo scatto decisivo verso lo scudetto e la possibilità, se col Lione dice bene, di pensare alle ultime tre sfide in Europa League.

Derby Toro Juve 0- 1 serie a tim 2013 -2014

Insomma, la stagione è ancora perfettamente in piedi. Un solo spunto di riflessione: la Juve quest’anno ha perso 3 volte: con 3 competitor, o presunte tali, per lo scudetto. Tre scontri diretti, di cui uno in Coppa Italia. E tutte e tre le volte in trasferta. Non sappiamo che cosa significhi, ma siamo convinti che qualcosa significa.

Correlato:  Rugby - Cus Torino, partita generosa, ma non sufficiente

Marco Gallo

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here