Home Spor-to Toro, il bello di iniziare una bella fine

Toro, il bello di iniziare una bella fine

1
SHARE

Roma e Cagliari distano 560 chilometri e rotti in linea d’aria e 35 punti in classifica, 2,6 milioni di abitanti la prima, poco più di 150mila la seconda. Nella capitale si parla un dialetto aperto, solare, tanto cafone da risultare simpatico, mentre il sardo è forse la lingua più ermetica ed incomprensibile del Belpaese. Roma e Cagliari, due città tanto diverse tra loro hanno però un denominatore comune: il Torino.

A Roma i granata hanno perso l’ultima occasione rimasta per battere una grande in questa stagione. Sì, è vero, ci sono ancora la Lazio e la Fiorentina da affrontare, ma i biancocelesti quest’anno non possono davvero considerarsi un top team e la viola, sarà per il gemellaggio, sarà per l’antijuventinità che ci unisce storicamente, è difficile considerarla anche solo un’avversaria.

Torino FC v AS Livorno Calcio - Serie A

Il Torino ci è andato vicino. Ha sofferto ad inizio gara, ha subito un gol bello, ma millimetricamente irregolare (Destro in fuorigioco), poi ha risposto con una perla di Immobile, sempre più bomber e meno scommessa. Una leggerezza all’ultimo minuto disponibile ha poi condannato una squadra che ancora aveva voglia di provare a vincere, ancora ringhiava sul portatore di palla avversario e smaniava per ripartire in contropiede. 2-1, cinici il giusto i giallorossi.

Mauricio+Pinilla+Cagliari+Calcio+v+Juventus+9xv0d1dVIKrl

Contro il Cagliari, invece, il Toro inizia un filotto di partite con tutte squadre alla portata, cinque su otto delle quali al momento sono anche sotto in classifica (Cagliari, Catania, Genoa, Udinese e Chievo). Otto giornate per battere ogni record di punti e piazzamento dell’era Cairo, otto giornate per tornare e rimanere a sinistra, otto giornate per concludere al meglio un campionato nato in sordina, esploso oltre ogni più rosea aspettativa, diventato improvvisamente stagnante. Otto opportunità per rendere di nuovo uniti i tifosi e farli già sognare per la prossima stagione.
Otto giornate per chiudere al meglio e tornare ad essere di nuovo un Toro con la T maiuscola.

Correlato:  Su Ebay, all'asta la fascia di Glik per l'Ugi

Marco Parella

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here