Home Cronaca di Torino “I Murazzi torneranno a Vivere”. Parola di Fassino

“I Murazzi torneranno a Vivere”. Parola di Fassino

14
SHARE
"I Murazzi torneranno a Vivere". Parola di Fassino

Domenica scorsa un grande concerto in riva al Po ha ricordato a Torino che i Murazzi esistono, sono un luogo da rivivere, da fare tornare allo splendore che fu.

E che, diciamolo, una Torino senza Muri è monca.

"I Murazzi torneranno a Vivere". Parola di Fassino

“La riqualificazione dei Murazzi è un tema oggi più che mai infuocato che porta con sé un bagaglio di ricordi, denunce e proposte, un bagaglio di cultura, arte, musica e socialità che ha attraversato trasversalmente Torino e ne è stato complice della sua evoluzione sui temi giovanili.

Negli ultimi due anni purtroppo questo aspetto è stato superato dalla speculazione finanziaria che ha destinato i “Muri” a un futuro di degrado urbano e socialmente abbandonato”, spiegavano gli organizzatori.

E il grande concerto cui hanno partecipato molti nomi del panorama underground cittadino, e non solo underground, lo ha confermato. Nemmeno il Sindaco Fassino è rimasto insensibile all’evento, e lo ha confermato pubblicando sulle pagine del “La Stampa” una lettera aperta, nella quale le buone notizie per i Muri non sembrano mancare.

“Il periodo di blocco delle attività dei Murazzi, volge al termine – le chiare parole del primo cittadino – La magistratura ha dissequestrato le arcate e l’amministrazione comunale ha utilizzato i mesi scorsi per eseguire e concludere le perizie e gli accertamenti sullo stato dei manufatti e sugli interventi necessari a renderli agibili e sicuri. Contemporaneamente è in via di ultimazione la redazione dei bandi di gara per l’assegnazione delle arcate ai concessionari e la pubblicazione avverrà entro maggio. L’amministrazione comunale ha altresì preparato il programma, che prenderà avvio a settembre, per la intera riqualificazione delle banchine e delle scalinate di accesso e il rifacimento dell’illuminazione e delle connessioni wi-fi”.

 

Continua Fassino: “Questa scansione di interventi sarà accompagnata da un programma di eventi e manifestazioni che, sviluppandosi dal prossimo maggio e per tutta l’estate, consentirà a migliaia di giovani e di cittadini di «riappropriarsi» dei Murazzi.

Insomma, presto Torino riavrà i suoi Murazzi che torneranno ad essere un luogo suggestivo di aggregazione giovanile , di svago e di creatività culturale”.

Come, non è ancora dato saperlo. Ma il fatto, per ora, è che il Comune non intende abbandonare i Muri. Accontentiamoci di questo.

Andrea Besenzoni

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here