Home Cronaca di Torino Lavoro: a Torino il prossimo vertice europeo sulla disoccupazione (e non solo)

Lavoro: a Torino il prossimo vertice europeo sulla disoccupazione (e non solo)

2
SHARE
Lavoro: a Torino il prossimo vertice europeo sulla disoccupazione (e non solo)
Lavoro: a Torino il prossimo vertice europeo sulla disoccupazione (e non solo)

Sarà Torino a ospitare il vertice europeo sulla disoccupazione.

Lo ha annunciato qualche giorno fa a Bruxelles il premier Matteo Renzi. “Torino – ha detto – ha un rapporto tra occupazione e innovazione che è per molti aspetti una metafora per il Paese”.

Soddisfatto, secondo quanto riposta l’agenzia Ansa, il sindaco Fassino, secondo cui la città “è la sede giusta per delineare le strategie più idonee a offrire nuove prospettive di lavoro ai giovani”, mentre l’assessore regionale al Lavoro Claudia Porchietto, propone Io Lavoro come sede.


Polemico, invece, il governatore del Piemonte, Roberto Cota, secondo cui non è tanto la città di Torino quanto “la Regione Piemonte a essere considerata in Europa un’eccellenza per quanto riguarda le competenze nell’uso dei fondi dell’Innovazione”.

Parlando invece di uscita dalla disoccupazione sta per tornare un appuntamento di grande successo per il mercato del lavoro torinese: “Io Lavoro”.

La principale job fair in Italia ritorna il 9-10-11 aprile a Torino al Lingotto Fiere. Sono aperte le iscrizioni per le aziende che cercano personale e che provengono dai settori turistico-alberghiero, ristorazione, sport e benessere, commercio, grande distribuzione organizzata, agroalimentare, ICT e Digital. IOLAVORO offre la pubblicazione dei profili ricercati sul sito www.iolavoro.org e con il servizio di preselezione on line l’opportunità di incontrare per un colloquio di lavoro durante la manifestazione i candidati che presentano i requisititi richiesti. Oppure propone la formula del colloquio ad accesso libero. Infine mette a disposizione un’innovativa modalità, l’Elevator pitch: 10 minuti per presentare l’azienda e i profili ricercati, 10 minuti per domande e poi 40 minuti per incontrare le persone interessate.

Durante la scorsa edizione a ottobre si sono tenuti 14.000 colloqui di lavoro e sono stati raccolti 16.000 curriculum vitae. Le persone alla ricerca di lavoro potranno iscriversi on line a partire dal 10 marzo, consultare l’elenco delle figure ricercate, inserire il curriculum vitae, partecipare alle pre-selezioni o sostenere un colloquio di selezione direttamente durante la manifestazione.

Con IOLAVORO prende il via Garanzia Giovani Piemonte, il piano per contrastare la disoccupazione giovanile, messo a punto dalla Regione Piemonte con un finanziamento di 5,6 milioni di euro reperiti dai fondi europei. “Prima regione italiana a dotarsi dello strumento – spiega Claudia Porchietto, Assessore al Lavoro e Formazione professionale della Regione Piemonte – attraverso il portale Garanzia Giovani Piemonte, collegato a IOLAVORO, si aderirà al programma e si potranno reperire tutte le informazioni utili all’iscrizione e alla partecipazione alle iniziative regionali e nazionali, alla consultazione dell’elenco degli operatori aderenti al programma insieme all’offerta dei servizi e alla valutazione espressa dagli utenti. Si potranno ricevere proposte di lavoro, fare formazione, effettuare tirocini anche all’estero”.

logo

Inoltre, in concomitanza con la kermesse, avranno luogo i campionati dei mestieri WorldSkills Piemonte 2014. Giovani studenti, apprendisti e lavoratori d’età compresa tra i 17 e i 22 anni si affronteranno in 3 giornate ricche di competizioni: 45 giovani competitor si sfideranno in cinque mestieri, 30 esperti valuteranno le prove decretando i vincitori. I mestieri scelti per la prima edizione sono: Cuoco, Cameriere, Pasticcere, Meccanico e Grafico.

La prima edizione dei campionati regionali dei mestieri fungerà da girone di qualificazione per la squadra italiana che parteciperà ai Campionati Nazionali a Bolzano (Ottobre 2014), ai Campionati Europei a Lille in Francia (Ottobre 2014) e ai Mondiali a San Paolo in Brasile (Agosto 2015).

Sono ormai chiuse le iscrizioni come competitor, ma attraverso il portale web, nella sezione visitatori, è possibile registrarsi per poter assistere alle gare e sostenere i giovani talenti piemontesi. Le scuole, avranno la possibilità di prenotare il “Tour dei mestieri”, un percorso guidato attraverso le 5 postazioni di lavoro, un racconto dei mestieri e un’opportunità di conoscere le realtà formative del territorio.

A cura di Andrea Besenzoni

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here