Home Cronaca di Torino Se Teddy si ammala, ci pensa il “Pupazzologo” .

Se Teddy si ammala, ci pensa il “Pupazzologo” .

10
SHARE

Torna anche quest’anno a Torino l’iniziativa promossa e organizzata dal SISM (Segretariato Italiano Studenti Medicina) rivolta a tutti gli studenti di Medicina e Infermieristica per acquisire una qualifica unica nel suo genere, quella di “pupazzologo”.

Il pupazzologo altri non è che il dottore degli amici di pezza e di peluches.

L’idea alla base di questa iniziativa sta nel sensibilizzare i futuri operatori sanitari ad ogni livello, per curare il delicato rapporto medico-paziente, specie se in pediatria.

Si vuole inoltre riuscire ad esorcizzare la naturale diffidenza dei piccoli nei confronti dei dottori e degli ospedali.

Con la simulazione di veri e propri “ospedali da campo” per peluches nelle piazze e nelle scuole i bambini potranno osservare come vaccinazioni, prelievi e visite di controllo non siano poi così spaventosi ma anzi utili a “migliorare la salute” dei loro soffici amici.

Gli ospedali itineranti sono previsti una volta al mese e sono studiati per far divertire i bambini in età pre-scolare ma anche gli studenti coinvolti.

Il progetto, che già da diversi anni ha preso piede tra gli studenti di Medicina e Infermieristica, consiste nella partecipazione a tre incontri pomeridiani, alla fine dei quali il partecipante otterrà la qualifica di pupazzologo e annessa la possibilità di partecipare a numerosi eventi ospedalieri e non organizzati ad hoc.

Ma andiamo a vedere nel dettaglio quali sono le modalità di partecipazione e il calendario degli incontri.

1608399_10203354810453507_982680113_n

Gli interessati potranno accedere gratuitamente agli incontri in programma nelle prossime settimane, l’unico costo da sostenere (per chi già non la possedesse) è quello della tessera SISM (10 euro), riutilizzabile per tutto l’anno su tutti i workshop e attività disponibili sul sito.

Per l’iscrizione al corso di pupazzologia di per sé basterà inviare una mail all’indirizzo ospedaledeipupazzi@gmail.com indicando nome, cognome, anno di corso e e-mail personale. Altre  informazioni sono reperibili sula pagina Facebook dell’evento .

Il primo incontro avverrà domani, 25 marzo, dalle 14.30 alle 17.00 presso la Fondazione Paideia via San Francesco d’Assisi, 42/G; il secondo giovedì 27 marzo dalle 16.30 alle 18.30 presso la Facoltà di Infermieristica di Via Rosmini 4/a; terzo ed ultimo incontro martedì 1 aprile nuovamente presso la Fondazione Paideia con orario da definire.

Il progetto è solamente uno di quelli al momento attivi per gli studenti di Medicina e delle altre professioni sanitarie: tra quelli più gettonati e pubblicizzati sul sito del SISM ricordiamo il corso di sutura, ma anche quelli di agopuntura, omeopatia, primo soccorso e clown terapia.

L’ospedale dei pupazzi s’inserisce appieno in un’iniziativa internazionale e già diffusa da tempo nel resto d’Europa e del mondo, con risultati a dir poco interessanti nella formazione dei futuri pediatri e non solo.

 

Francesca Palumbo

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here