Home Cronaca di Torino Torino si scopre antirazzista. Anche oggi

Torino si scopre antirazzista. Anche oggi

SHARE
Torino si scopre antirazzista. Anche oggi
Torino si scopre antirazzista. Anche oggi
Tempo di lettura: 2 minuti

Oltre che essere il primo giorno di primavera, oggi, 21 marzo, è anche la Giornata Mondiale contro il Razzismo.

A Torino sta per cominciare un’iniziativa molto interessante: la presentazione dell’ENAR Shadow Report 2013 “Il razzismo in Europa e in Italia”, organizzato dal CIE-Centro d’Iniziativa per l’Europa del Piemonte e ENAR-Rete Europea contro il Razzismo.

L’appuntamento è in programma presso la Sala del Senato di Palazzo Madama (Piazza Castello), a Torino, a partire dalle 9.15.

Torino_-_Palazzo_Madama

Il CIE, impegnato da oltre vent’anni sui temi dei diritti umani e di cittadinanza e nella lotta a ogni forma di discriminazione, ed ENAR organizzano un ampio e approfondito dibattito sulla tematica del razzismo nel nostro paese e in tutta Europa, aperto alla partecipazione di ricercatori, associazioni del terzo settore, rappresentanti di istituzioni locali, nazionali ed europee e cittadini e cittadine interessati e interessate.

Ecco il programma completo:

9.15 | Apertura dei lavori
Presiede e modera Alessandro Portinaro, Ex Presidente del Centro d’Iniziativa per l’Europa
Discorso di benvenuto e osservazioni iniziali Piero Fassino, Sindaco di Torino
Saluti istituzionali Antonio Saitta, Presidente della Provincia di Torino

09.30 | La prospettiva delle ONG
Luciano Scagliotti, Presidente del Centro d’Iniziativa per l’Europa, Coordinatore nazionale ENAR
Laura di Pasquale, Autrice del Rapporto per l’Italia

10.10 | La prospettiva delle istituzioni
Ilda Curti, Assessore della Città di Torino per le Politiche per la multiculturalità e l’integrazione
Cécile Kyenge, Parlamentare ed ex Ministra per l’Integrazione
Marco De Giorgi, Direttore Generale UNAR

Correlato:  74 ore di diretta, Stefano Venneri porta il Piemonte sul libro dei record

11.00 | Combattere il razzismo: dialogo tra Europa e Italia
Mario Calabresi, Direttore de La Stampa
Intervista
Martin Schulz, Presidente del Parlamento Europeo

L’evento è patrocinato dal Comune di Torino e dalla Provincia di Torino, realizzato in collaborazione con UNAR-Ufficio Nazionale Antidiscriminazione Razziali e con la Rappresentanza del Parlamento europeo di Milano, con il riconoscimento del Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri e si avvale della media partnership del quotidiano La Stampa.

Il 21 MARZO ricorre la Giornata internazionale per l’eliminazione delle discriminazioni razziali, indetta dalle Nazioni Unite per commemorare l’anniversario del massacro avvenuto a Sharpville (Sud Africa) nel 1960. Dal 1966, anno in cui l’evento è stato per la prima volta commemorato su decisione dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, in tutto il mondo organizzazioni non governative, uffici pubblici, partiti politici e semplici associazioni della società civile organizzano eventi con l’intento di promuovere la tolleranza, denunciare le diverse forme di discriminazioni a sfondo razziale, sensibilizzare l’opinione pubblica contro ogni forma di razzismo.

Gli SHADOW REPORTS dell’European Network Against Racism sono analisi basate su informazioni e dati raccolti dalle varie antenne nazionali del network e che mirano a colmare i vuoti lasciati dai dati accademici e ufficiali sullo stato del razzismo nei singoli paesi. ENAR li pubblica ogni anno proprio il 21 marzo, in concomitanza con la Giornata internazionale per l’eliminazione delle discriminazioni razziali.

Correlato:  Il teschio della discordia

MARTIN SCHULZ è deputato al Parlamento europeo dal 1994. Componente di diverse commissioni, opera all’inizio nella sottocommissione per i diritti dell’uomo e successivamente nella commissione per le libertà civili e gli affari interni. Il 17 gennaio 2012 è stato eletto Presidente del Parlamento europeo per un mandato di due anni e mezzo con 387 voti. Il focus dell’attività parlamentare di Martin Schulz è la giustizia sociale, la promozione dell’occupazione e della crescita, la riforma dei mercati finanziari, la lotta contro il cambiamento climatico, le pari opportunità e l’impegno per un’Europa più forte e più democratica.

L’evento è visibile in streaming sul sito del Cie: http://www.ciepiemonte.it/, e sul portale del Centro Servizi per il Volontariato Idea Solidale

La Redazione di Mole24



Commenti

SHARE