Home Territorio Il Grattacielo della Regione Piemonte

Il Grattacielo della Regione Piemonte

419
SHARE
Il Grattacielo della Regione Piemonte
Il Grattacielo della Regione Piemonte ( Foto Repubblica)

Lo si vede sbucare addirittura da piazza Vittorio Veneto. Guardando verso sud oltre ai ponti sul fiume Po e ai tetti del Castello del Valentino si intravede un colosso di cemento armato, il nuovo grattacielo della Regione Piemonte.

I lavori sono iniziati già a fine 2011 ma è solo da pochi mesi che il grattacielo ha iniziato a bruciare le tappe e a raggiungere il ventiquattresimo piano.

Il grattacielo della Regione Piemonte forse cambierà lo skyline torinese in modo ancora più radicale rispetto al grattacielo Intesa San Paolo: forte dei suoi 210 metri di altezza, il grattacielo sarà il più alto edificio di Torino oltre che il secondo più alto d’Italia dopo la torre Unicredit di Milano.

La decisione di creare una sede unica per la Regione Piemonte fu del governatore di centrodestra Enzo Ghigo a inizio millennio, scelta poi riconfermata da Mercedes Bresso, governatrice di centrosinistra. Il progetto della costruzione di un grattacielo che accorpasse i vari uffici regionali venne unito al progetto di riqualificazione dell’area industriale dismessa Fiat Avio, vicino al Lingotto.

Il Grattacielo della Regione Piemonte
I

Il grattacielo della Regione è infatti parte di un’ampia trasformazione di Torino Sud, un progetto che interessa più di 300.000 mq di territorio comunale compresi fra via Passobuole, via Nizza e la ferrovia.

Il progetto prevede residenze, attività terziarie e la torre che si aggiungono all’Oval, grande spazio espositivo costruito per le Olimpadi del 2006, creando un nuovo quartiere predisposto per 2.300 nuovi abitanti.

Il grattacielo diventerà senza dubbio un nuovo simbolo per Torino e Massimiliano Fuksas, forse il nuovo Antonelli.

Il Grattacielo della Regione PiemonteIl Grattacielo della Regione Piemonte

E’ stata infatti l’archistar di fama mondiale a firmare il progetto della torre e del nuovo quartiere, prevedendo la realizzazione di un grattacielo sostenibile, tecnologicamente all’avanguardia e ricco di giardini e boschi “sospesi”.

L’intero ultimo piano del grattacielo, il quarantaduesimo, ospiterà infatti un grande bosco pensile, proprio sopra la testa del futuro governatore della regione, il cui ufficio si troverà al piano di sotto.

L’architetto Fuksas ha progettato un edificio a emissione zero di cui curerà nel minimo dettaglio anche il design interno. Inoltre alla base della torre verrà realizzato un grande Auditorium e un Service Center per la cittadinanza, insieme ad una grande piazza e a edificio-ponte che collegherà la torre con la stazione ferroviaria Lingotto.

Il Grattacielo della Regione Piemonte

 

Il Grattacielo della Regione Piemonte
Il Grattacielo della Regione Piemonte

 

 

 

 

a cura di Guglielmo Giachino

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here