Home Territorio Torino: 84° al mondo per numero di Selfie

Torino: 84° al mondo per numero di Selfie

8
SHARE
Torino : 84° al mondo per numero di Selfie
Torino : 84° al mondo per numero di Selfie

“Selfie: può essere liberamente tradotto dallo slang come autoritratto fotografico tipicamente eseguito con un palmare, fotocamera digitale  o telefono cellulare” .

Recita così la voce di Wikipedia a chi, stanco di sentire ripetere questo termine inglese dappertutto senza capire cosa significasse, sia andato a chiedere consiglio al web.

Nelle ultime settimane, infatti, da quando durante la notte degli Oscar ad Hollywood un gruppo di star del cinema, in attesa della premiazione, ha effettuato un proprio selfie – subito condiviso milioni di volte sui vari social networks –  la moda dell’autoscatto è diventata la parola d’ordine a cui nessuno, a qualunque longitudine si trovi, può più esimersi.

E così, visto che buona parte dell’opinione pubblica mondiale non trova di meglio  che continuare a discutere dove sia meglio farsi una fotografia, in quale posizione immortalarsi  e se magari prima o poi inventeranno un applicazione che consenta di fare un selfie assolutamente  perfetto, i giornalisti americani del Times hanno deciso di sfruttare l’onda e affrontare l’argomento.

Senza compromessi, nè tanti giri di parole la redazione a stelle e strisce ha affrontato la madre di tutte le questioni, riuscendo a decretare quale sia la città al mondo che possa vantare il titolo di maggiore produttrice di Selfie.

Un’ analisi matematica, difficile e dettagliata, che ha preso in considerazione il numero di sefie scattate ogni 100.000 abitanti in un lasso di tempo limitato, che ha incoronato i residenti della citta di Makati, nel comprensorio di Manila nelle  Filippine come luogo in cui i residenti si fanno il maggior numero di autoscatto, seguiti a ruota da Manhattan e Miami negli Stati Uniti.

Torino : 84° al mondo per numero di Selfie

Torino risulta essere all ’84°posizione, con 33 autoscatti, preceduta oltre dalle città d’arte o di moda, facilmente preventivabili quali Milano, Firenze Roma, anche  da località di dimensioni più piccole e sulla carta meno attrattive come Catania e Bari.

Non sappiamo se ciò sia un bene o un male, un traguardo da festeggiare o un risultato d disprezzare  di sicuro  fa sempre piacere vedere competere la propria città con le altri grandi metropoli del moondo, anche nelle classifiche più effimere e fini a se stesse.

Redazione di Mole 24

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here