Home Arte Alla Galleria Vailati la poesia della natura di Vinicio Perugia

Alla Galleria Vailati la poesia della natura di Vinicio Perugia

52
SHARE
Alla Galleria Vailati la poesia della natura di Vinicio Perugia
Alla Galleria Vailati la poesia della natura di Vinicio Perugia
Tempo di lettura: 2 minuti

È la natura la grande protagonista del lavoro di Vinicio Perugia (Fabriano, 1947, vive e lavora ad Avigliana), le cui opere sono esposte negli spazi della Galleria Vailati di Corso Bramante 78 dal 21 febbraio al 15 marzo.

È una natura poetica quella di Perugia, è viva sotto i nostri occhi. Il realismo viene trasfigurato dal pennello dell’artista marchigiano in modo da rendere la natura verosimile, gravandola di ulteriori, nascosti significati.

In alcune tele i colori acrilici utilizzati da Perugia fanno vibrare la vegetazione: vigorosa, fitta, rigogliosa, che riempie ogni centimetro della tela così come gli occhi dello spettatore, che in quel momento vorrebbero essere proprio lì, in quell’anfratto di foresta, a contemplare la maestosità dei tronchi che si rispecchiano nelle acque delicate del fiume. Scorgiamo alberi i cui rami si contorcono in vorticose ma aggraziate movenze: le betulle, gli abeti, i larici si abbracciano in una danza che unisce i vari elementi che si rispecchiano nell’acqua, elemento che Perugia tratta con grande maestria.

image (2)

Altra cosa sono le nevi: aggraziate, eleganti, delicate. Splendido il gioco di ombre che i rami spogli e contorti creano sul bianco candido del manto nevoso e la profondità di visione che il pittore riesce a dare quando si cimenta coi paesaggi innevati.

Correlato:  I pavoni di Ugo Nespolo, a Torino una mostra speciale alla Galleria Evvivanoè

image_1

Tutto questo potrebbe bastare per fare di Perugia un bravo narratore della potenza visiva ed evocativa della natura, ma il pittore marchigiano non si ferma qui. La sua personale natura, oltre che poetica, è anche magica: qua e là, infatti, è presente l’elemento animale, che si mimetizza con quello naturale. Può essere un cervo che fa capolino nel riflesso di una sorgente, un pesce che risale il torrente o altre fiere che rendono viva la composizione.

Interessanti anche le carte, delle quali una selezione è visibile in galleria.

image (4)

Due parole sulla galleria, uno di quei casi nei quali un negozio di cornici diventa,negli anni, galleria d’arte. Aperta nel 1968 e gestita dal 2006 da Emanuela Vailati, negli ultimi anni, in parallelo all’attività artigianale ancora svolta nel laboratorio all’interno del negozio, quest’ultima ha proposto una serie di mostre tra le quali si ricordano quelle dedicate a Giuseppe Tarantino (con opere dei Sei di Torino), Francesco Musante, Gianfranco Asveri e Carlotta Castelnovi, illustratrice di libri di fiabe per bambini.

 

Vinicio Perugia

21 febbraio – 15 marzo 2014

Vailati Arte e Cornici

Corso Bramante 78

Emanuele Bussolino



Commenti

SHARE