Home Cronaca di Torino Torino diventa (tutta) Wifi

Torino diventa (tutta) Wifi

37
SHARE
Torino diventa (tutta) Wifi
Torino diventa (tutta) Wifi

Forse ci siamo. Grazie all’utilizzo della rete Gtt Torino può contare su cinque punti di connessione wi fi free.

E presto, a quanto pare, in tutta la città sarà possibile trovare un hotspot da cui connettere il proprio dispositivo, smartphone, tablet o notebook che sia. In questo momento gli hotspot attivi sono tutti situati in centro città: li si riconosce perchè, all’altezza di alcune fermate Gtt, si legge la scritta “WiFi per tutti”.

Le zone: piazza Castello, via Cernaia, piazza Solferino, e piazza Vittorio.

«L’azienda Avip – spiega in una recente intervista a La Stampa l’amministratore delegato Pierre Lasisz – ha offerto al Comune la possibilità di diffondere in modo capillare in tutta la città questoweb-collegamento: e dirò di più, abbiamo chiesto al sindaco Fassino in quanto presidente dell’Anci di valutare la nostra formula di cablaggio per l’Italia intera».

wi fi gratuito Torino
wi fi gratuito Torino

Questo significa, che in ordine al progetto di diventare una smart city reale, e non solo nei progetti, tutta Torino potrà essere presto dotata di connessione alla rete senza fili.

Nel progetto di Avip ci sono panchine in legno, dal design riconoscibile, da cui connettersi, mentre la tecnologia probabilmente sarebbe di una ditta tutta torinese, Retitalia. E il tutto, udite udite, senza spendere un euro, dato che le casse languono: pare che alla base ci sia un accordo commerciale che prevede operazione gratis in cambio di pubblicità.

E inoltre, ci sarà la possibilità di implementare con il nuovo sistema quello già presente in città: avete presente quella rete “Torino Facile”, il cui accesso è sempre stato piuttosto complicato e soprattutto che non sempre funziona? Ecco, quella li. Sarebbe meglio dire “Che non sempre funzionava”: ora la rete è stabile, accessibile da 15 punti, quasi tutti in centro, previa registrazione su Torino Facile.

Avip propone al Comune di affiancarsi con il suo sistema, impiantando gli hotspot nell’arredo urbano esistente, senza impattare in nessun modo. Avete presente quelle città europee, in Francia e in Germania, senza andare troppo lontano in Nord Europa, da cui ci si connette gratis pressoché ovunque? Avete presente, per dirla facile, le Smart Cities? Ecco, Torino punta proprio da quelle parti. Speriamo ci si arrivi presto, il treno della tecnologia non aspetta.

A.Bes.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here