Home Spor-to Qui Juve – Altro Derby vinto. Ma…

Qui Juve – Altro Derby vinto. Ma…

4
SHARE
Qui Juve - Altro Derby vinto. Ma...
Qui Juve - Altro Derby vinto. Ma...

Ma quanta sofferenza. Diciamolo subito, senza tema di passare per non troppo juventini e senza tema di strizzare l’occhio all’altra parte del Po. Il Toro ha fatto dannare la Juventus come forse nessuno, Verona, Real e Galatasaray a parte, in questa stagione. Gli uomini di Ventura hanno fatto la loro “solita” partita iper attendista, senza scomporsi un attimo, come negli scorsi anni, tentando di ripartire in contropiede.

Ma la differenza era negli uomini granata, decisamente in forma. Una difesa arcigna, che non lasciava passare niente, e una coppia d’attacco Immobile-Cerci che, seppure non troppo in serata ieri, sembrava sempre sul punto di fare male.

Ne è uscito un incontro dal possesso palla quasi pari, dal numero di tiri esattamente pari, senza eccessi di livore e violenza in campo (plauso ai 22 in campo, che ieri hanno scelto di giocare a pallone). Ne è uscito un derby aspro, difficile, duro, di quelli che puoi risolvere solo con una grande giocata.

E lì è salito in cattedra il vero patrimonio che la Juve ha e gli altri no: Carlos Tevez. Un tiro inventato da fuori area, un varco trovato non si sa come, un gol favoloso, con spernacchiata di rito: suvvia, è un derby, non sarà l’uomo di Fuerte Apache a fare il galante.

Un match, quello di ieri, che fra le altre cose, con un Vidal sottotono (e pure ammonito, salterà il Milan), un Pogba normale e un Llorente dedito a fare un sacco di lavoraccio sporco in area, ha dimostrato lo stato di non eccessiva brillantezza dei bianconeri. Che continuano a vincere, ma da qualche settimana ormai soffrono. Attenzione, forse non lo avrete notato, ma capita praticamente da tre anni in questo periodo. Quindi tifosi bianconeri attenti a non eccedere in allarmismo, godetevi la vittoria e sperate che giovedì la Juve scenda in campo con il coltello fra i denti a Trebisonda. Perchè di disfatte turche quest’anno ne abbiamo già avuta una.

Post scriptum: oggi parliamo solo di calcio. Non vogliamo fare nessun accenno nè a quanto avvenuto fuori dal campo (in entrambi i settori, non solo in quello bianconero, senz’altro più evidente) nè agli errori – evidenti – arbitrali. Questo perchè apprezziamo l’onestà dei due allenatori, di Conte che ha detto che il rigore su El Kaddouri c’era e di Ventura, che ha preferito godersi la prestazione dei suoi e mettere l’accento su quanto il Toro stia crescendo. E, parlando di schifezze sugli spalti, perchè semplicemente, sarà un refrain, ma la mamma degli imbecilli è sempre incinta. Occhio, però: gli imbecilli non tifano solo Juve.

 

Marco Gallo

 

 

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here