Home Cronaca di Torino Viabilità, il Comune accelera i tempi

Viabilità, il Comune accelera i tempi

27
SHARE
Viabilità, il Comune accelera i tempi
Viabilità, il Comune accelera i tempi

I lavori del Passante ferroviario potrebbero cambiare radicalmente, e abbastanza definitivamente, l’aspetto della viabilità di Torino. Potrebbero arrivare presto dal Governo i 25 milioni (cui la Regione aggiungerà uno e mezzo) per la realizzazione della copertura del Passante fra corso Vittorio Emanuele e piazza Baldissera. Un’opera fondamentale, sul quale da anni l’amministrazione Fassino-Lubatti (assessore) ha investito faccia e credibilità.

L’obiettivo è rendere la zona di Porta Susa aperta, vivibile, di ampio respiro, per poi proseguire oltre la nuovissima Stazione e arrivare fino a Torino Nord, corso Venezia e corso Grosseto compresi. Un progetto ambizioso, che passa anche per l’interramento di corso Inghilterra e che punta a far diventare la zona di Porta Susa la porta della città per chi arriva da Ovest (Francia, per capirci).

Il Comune intanto ha approvato in giunta i piani esecutivi dei quattro lotti  immediatamente cantierabili. Il Governo Letta aveva promesso i soldi con il Decreto del Fare, e ovviamente la scossa si è resa necessaria dal cambio di Premiership e presumibilmente di squadra governativa, che di per sè rischia già di essere un elemento di rallentamento alla trafila burocratica.

Non si sa quando, e come, questi fondi verranno erogati. Intanto il Comune ottempera alle richieste e presenta i piani da finanziare, questa l’estrema sintesi. Nel dettaglio: la copertura da corso Vittorio Emanuele a piazza Statuto costerà 4,7 milioni, mentre quasi il doppio (otto milioni e mezzo) costa l’opera tra via Grassi e corso Regina Margherita, che prevede il sottopassaggio sotto piazza Statuto fra corso Inghilterra e corso Principe Oddone. E poi: il ponte sulla Dora (4 milioni), e il nuovo viale (con tanto di piste ciclabili e tre corsie) fra corso Regina e piazza Baldissera.

Infine cosa finanzierà la Regione: si parla di un milione e mezzo, che servirà per realizzare il collegamento fra corso Venezia e via Breglio. Insomma, è alle viste una cospicua rivalutazione della zona Nord di Torino.

A.Be.

 

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here