Home Cronaca di Torino Città inquinate, Torino dietro la lavagna

Città inquinate, Torino dietro la lavagna

33
SHARE
Città inquinate, Torino dietro la lavagna
Città inquinate, Torino dietro la lavagna

Niente da fare: nonostante i dati positivi dello scorso anno relativamente alla quantità di polveri sottili, Pm10, registrate in città, drasticamente calati rispetto al solito e spesso rientrati – dato abbastanza inedito – al di sotto dei limiti imposti dall’Unione europea, la doccia fredda arriva nientemeno che da Legambiente, che ha diffuso una serie di dati nell’ambito del lancio della campagna Treno Verde 2014.

Semplicemente, Torino è la città più inquinata d’Italia, ed è quella che registra infatti la più alta concentrazione di polveri sottili (PM10) nell’atmosfera.

treno_2014slide

I dati di Legambiente curiosamente contrastano con quelli diffusi qualche settimana fa: dalla statistica infatti risulta che Torino nel 2013 ha superato per ben 126 giorni, mentre il limite di legge consentito è di 35 con 50 microgrammi per metro cubo di polveri sottili come soglia sopportabile.

La classifica: al primo posto, si diceva, Torino con 126 “sforamenti”. Seguono: Napoli (120), Frosinone e Alessandria con 112, Salerno con 90, Benevento con 89, Vercelli con 86, Trieste con 85, Milano con 81 giorni, Brescia e Parma con 80.

Treno Verde 2014 è la campagna, realizzata insieme al Gruppo Ferrovie dello Stato Italia, nata per il monitoraggio dell’inquinamento atmosferico e acustico delle città italiane. L’iniziativa ha preso il via la settimana scorsa e continuerà fino al 27 marzo, da Palermo per concludersi proprio sotto la Mole. Il Treno effettuerà soste per informare sullo stato di salute dei nostri centri urbani, promuovere la mobilità sostenibile, suggerire idee e nuovi stili di vita per costruire insieme un futuro migliore. Spiega Legambiente: “ll Treno viaggia con un carico speciale: le carrozze sono allestite con una mostra interattiva per grandi e piccoli visitatori, un percorso verso città più smart, sostenibili, a misura di cittadino e soprattutto libere dallo smog. Ogni città tappa del convoglio ambientalista sarà oggetto di un rilevamento scientifico dell’inquinamento atmosferico e acustico”.

Orari: il Treno Verde è aperto dalle 8,30 alle 13,30 per le classi prenotate e dalle 16,00 alle 19,00 per il pubblico. Domenica la mostra è visitabile dalle 10,00 alle 13,00.L’ingresso è gratuito. Per informazioni campagne@legambiente.it

 

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here