Home Ambiente Anche a Torino un nuovo sistema di raccolta delle lampadine esauste

Anche a Torino un nuovo sistema di raccolta delle lampadine esauste

2
SHARE
Anche a Torino un nuovo sistema di raccolta delle lampadine esauste
Anche a Torino un nuovo sistema di raccolta delle lampadine esauste"

Nuova Luce al Recupero. Si chiama così l’iniziativa a cui ha aderito Amiat, attiva da pochi giorni in tutta la città di Torino, e dedicata al recupero delle lampadine ormai inutilizzabili. Ideatore di questo progetto, il cui obiettivo è incentivare la raccolta e il recupero delle lampadine usate, è Ecolamp, il più importante consorzio di recupero del materiale elettrico esausto nel Paese.

L’anno scorso Ecolamp ha avviato questo progetto nel febbraio 2013 con Amsa, l’ azienda municipalizzata di gestione dei rifiuti per la città di Milano. Torino è il secondo capoluogo toccato da “Nuova Luce al Recupero”, sempre con l’aiuto della FME, Federazione Nazionale grossisti di Materiale Elettrico. Amiat ha individuato 26 punti vendita aderenti alla FME, in cui verranno posti appositi contenitori, idonei al conferimento di neon e lampadine compatte all’interno del punto vendita.

Anche a Torino un nuovo sistema di raccolta delle lampadine esauste"
 

Per ogni lampadina o neon acquistato si potrà lasciare presso il contenitore un oggetto omologo, in modo da creare uno scambio uno contro uno. Chi porterà le sue lampadine esauste riceverà anche del materiale informativo legato alla vita del materiale elettrico e al suo recupero.

Ogni settimana, un camioncino con i loghi di Amiat e Ecolamp ritirerà le lampadine raccolte dai negozianti, per portarle all’isola ecologica.

Ultima tappa del viaggio del materiale elettrico, l’impianto di trattamento. Nonostante la loro struttura complessa e affascinante, le lampadine sono un oggetto davvero sprecato se lasciate in una comune discarica; ben il 95% dei materiali di cui sono composte (vetro, metallo, plastiche) possono essere separati, recuperati e avviati a una nuova vita.

Inoltre, tramite iniziative come “Nuova Luce al Recupero”, non vengono disperse nell’ambiente le componenti dannose delle lampadine, tra le quali il mercurio.

Correlato:  Torino è l'ottava città più inquinata del mondo
Anche a Torino un nuovo sistema di raccolta delle lampadine esauste"
Anche a Torino un nuovo sistema di raccolta delle lampadine esauste”

«La raccolta delle lampadine esauste ha registrato a fine 2013 un incremento del 16%, sfiorando le 2.000 tonnellate in tutta Italia: ci sono però ancora molte iniziative che possono essere messe in campo per informare e sensibilizzare privati e professionisti» ha dichiarato il Direttore Generale di Ecolamp, Fabrizio D’Amico «il Piemonte è la terza regione italiana per raccolta di sorgenti luminose e la sola provincia di Torino registra quasi 110 tonnellate di materiale recuperato da Ecolamp, uno dei record italiani, ma è necessario unire gli sforzi e mettere a punto collaborazioni – come questa con Amiat –che ci consentano di raggiungere gli  che ci consentano di raggiungere gli obiettivi sempre più ambiziosi imposti dalla Comunità Europea in materia di raccolta di rifiuti elettrici».

 

Giulia Ongaro

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here