Home Cronaca di Torino È davvero troppo sexy il video girato al Comune di Nichelino?

È davvero troppo sexy il video girato al Comune di Nichelino?

238
SHARE

Lei è giovane, brava, spigliata e ha girato un video musicale di cui tutti parlano da giorni.

Lei è Claudia Padula, cantante nata a Moncalieri 27 anni e mezzo fa, bella voce e un’idea diversa dal solito: perchè non chiedere al mio sindaco, quello di Nichelino, il permesso di girare il video della mia nuova canzone dentro i suoi uffici?

1176388_10201560603361533_1504534616_n

Detto, fatto e, con l’autorizzazione del primo cittadino Giuseppe Catizone, la clip del brano “It’s up to me” di Dj Angyelle feat Curio 247 e Cladì (questo il suo nome d’arte) è sta realizzata e pubblicizzata.

La canzone è sicuramente orecchiabile, ma le polemiche nate sin dai primi giorni di diffusione del pezzo riguardano altro: il video, infatti, ironizza proprio sulla malapolitica italiana e, la bella Caludì entra nel Comune di Nichelino e seduce il sindaco (un attore) ballando sulla sua scrivania.

Realizzato in una pausa pranzo dei veri dipendenti, il cortometraggio musicale si conclude con un ringraziamento a Catizone che ai rumors replica così: “Quale oltraggio? Ho detto sì perché è una vetrina per i giovani”.

E su Facebook ribatte alle accuse:

Il video è stato girato da giovani artisti nichelinesi che hanno chiesto come set il loro comune. Una richiesta legittima. Noi abbiamo dato la massima disponibilità ai nostri ragazzi, perché, appunto, il Comune è la casa di tutti e non il bene privato del Sindaco.
Il video è chiaramente una satira sulla Cattiva Politica. Sindaci arraffoni vengono travolti. Sono la caricatura di loro stessi e hanno atteggiamenti maschilisti e volutamente esasperati. Un richiamo catartico alla Buona Politica, insomma.
I valori della resistenza e delle lotte operaie non possono essere messi in discussione da un Video-Clip musicale che ridicolizza i cattivi politici. Non accettiamo la strumentalizzazione di un’opera e le offese personali a fini di mera propaganda politica.
Un “in bocca al lupo” ai nostri ragazzi. Ad maiora

1546070_10201560547200129_414362199_n

Non sono però della stessa idea le donne del Pd che, attraverso la portavoce Lucia Centillo, hanno scritto una lettera aperta al primo cittadino nichelinese invitandolo a chiedere il ritiro del video incriminato.

Troppo sexy a parere di molte consigliere, tra cui Caterina Romeo e Angela Massaglia (in Provincia) e Laura Onofri, Tina Pepe e Paola Berzano (in Comune):

Caro Pino,
come portavoce della conferenza regionale delle democratiche desidero confermarti quanto ti ho comunicato a voce nella giornata di sabato1 febbraio. Sono venuta a conoscenza, su specifica segnalazione di numerose persone di Nichelino, della presenza in rete di un video clip girato nei locali del municipio per molti versi oltraggioso della dignità della donna e, a mio parere, delle attività del personale della PA e di ruoli istituzionali.

Pur nella consapevolezza dell’intento ironico della “parodia”, mi permetto di far rilevare che le disposizioni previste con il recepimento della Convenzione di Istanbul e della nuova legislazione di contrasto alla violenza di genere, attribuiscono alla comunicazione un ruolo determinante nel veicolare immagini stereotipate che influenzano comportamenti sociali e orientamenti culturali. La mercificazione del corpo femminile e approcci di tipo sessista sono da considerarsi, a questo proposito, una lesione della dignità della donna, anche quando l’intenzione presunta è semplificabile o assimilabile a forme di satira o di comicità.

Non si tratta di censura, ma di un’azione di responsabilità di chi considera fondamentale agire sugli aspetti educativi e comunicativi per promuovere una cultura di genere basato sul rispetto delle differenze e della dignità delle persone.

Per questo ti chiedo di intervenire direttamente per chiedere il ritiro del video in oggetto, nella certezza che il ruolo istituzionale che ricopri ti consentirà di agire autorevolmente nell’interesse generale della comunità che rappresenti.

 

1546277_10201560602761518_496033257_n

Per completezza d’informazione, vi mettiamo a disposizione il “corpo del reato”, in modo che ognuno possa farsi la propria opinione.

 

Marco Parella

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here