Home Enogastronomia Barolino, piccola perla torinese

Barolino, piccola perla torinese

483
SHARE
Barolino, piccola perla torinese
Barolino, piccola perla torinese
Tempo di lettura: 2 minuti

Torino non smette di stupire. E spesso mentre cammini con il naso all’insù per guardare i balconi o le finestre barocche e farti affascinare dai portoni e dai simboli misteriosi che emergono da ogni angolo e che riportano ad  alchimie che solo noi conosciamo, inciampi in luoghi  e soprattutto in alcuni bar che ti lasciano di stucco.

Ed ecco che mi trovo davanti all’insegna del Bar Barolino Cocchi e la storia è servita.

Chi è la famiglia Cocchi? Il nome rimanda allo spumante e a una delle prime liquorerie in città.

foto 4

“Giulio Cocchi era un personaggio creativo e intraprendente di origini fiorentine dove sembra abbia lavorato nel bar più noto in piazza del Duomo. A fine ottocento si trasferì ad Asti e aprì una attività artigianale di liquorista e spumantista con una propria produzione di vini aromatizzati speciali dei quali due ricette in particolare, il Barolo Chinato e l’Aperitivo Americano, divennero subito famose”.

 

L’etichetta stessa di Cocchi è l’icona del Barolo Chinato e, dall’ormai “lontano” 1995, lo si abbina nelle degustazioni del cioccolato di cui Torino è il fiore all’occhiello.

foto 2

Questo piccolo, ma piccolissimo bar è una chicca tutta torinese, con una storia alle spalle e una chiave più moderna, grazie ad arredi fatti di foto, menù che sono da guardare e da degustare. Una specialità è il tiramisù nella tazzina di caffè, con savoiardi nel caffè, cioccolato e panna, tutto piccolo e minuto, proprio come il bar. Un rifugio di un’eleganza raffinata, un bar circolare con una volta al soffitto, un banco e due tavolini e una proprietaria che crea oltre a innumerevoli specialità anche collane artigianali e se glielo chiedi puoi acquistarle.

Correlato:  Galup e Streglio: quando in Piemonte si producevano "cose buone"

Sedetevi comodamente in uno dei tavoli mentre scegliete la vostra collana. Unico neo: ho visto un cartello “vendesi attività”. Spero che chi ne raccoglierà l’eredità renda giustizia a questo gioiello sabaudo.

Via Franco Bonelli, 16, 10122 Torino
011 436 7245

Sito delle collane: lovespinball.wordpress.com

Valeria Saracco

Seguimi su duecuorieunaforchetta.com



Commenti

SHARE